Addio a Daniel Salem, ex chairman di Condé Nast International

di staff Style.it 

Sabato 21 aprile è morto a Londra Daniel Salem, chairman di Condé Nast International dal 1960 al 1991. Aveva 87 anni

L'editoria internazionale piange in questi giorni la scomparsa di un grande editor e dirigente. Sabato 21 aprile, infatti, è morto a Londra Daniel Salem, chairman di Condé Nast International dal 1960 al 1991.

Salem, nato a Parigi nel 1925, è considerato l'artefice del successo internazionale di Condé Nast. Ha esportato Vogue in Italia, in Germania, in Spagna e in Brasile e ha contributo, con la sua intelligenza e la sua capacità di vedere lontano, alla crescita del gruppo Condé Nast. Nel 1990 la Francia ha conferito a Salem il titolo di Cavaliere (e poi Ufficiale) della Legione d'Onore.

Jonathan Newhouse, chairman e chief executive di Condé Nast International, lo ricorda oggi come una «persona memorabile», amante della musica e dell'arte, «con un immenso charme».

«Daniel ha significato molto per me», scrive Newhouse in una nota ufficiale. «L'ho ammirato per la sua forza, per la sua mente brillante e non meno importante, per la sua integrità».

«È stato un mentore e un amico. Non molte persone, nell'azienda oggi, si ricordano di lui. Ma chi l'ha conosciuto non lo dimenticherà mai».

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD