Arrestato il "corvo" del Vaticano. È il maggiordomo del Papa

di Francesca Porta 

Paolo Gabriele sarebbe accusato di aver sottratto e diffuso alcuni documenti riservati della Santa Sede

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

Il maggiordomo del Papa è stato arrestato. Secondo quanto riportato dall'agenzia Ansa, Paolo Gabriele, aiutante di camera della famiglia pontificia, sarebbe sospettato di aver sottratto e diffuso alcuni documenti della Santa Sede che avrebbero dovuto rimanere riservati.

La notizia dell'arresto di una persona era stata annunciata questa mattina dal responsabile della Sala Stampa del Vaticano, padre Federico Lombardi: «L'attività di indagine avviata dalla Gendarmeria secondo istruzioni ricevute dalla Commissione cardinalizia e sotto la direzione del Promotore di Giustizia ha permesso di individuare una persona in possesso illecito di documenti riservati».

Anche se padre Lombardi non ne ha parlato esplicitamente, è plausibile credere che la vicenda abbia a che fare con i documenti riservati e le lettere private del Pontefice pubblicate in un libro del giornalista Gianluigi Nuzzi. Solo pochi giorni fa, infatti, il Vaticano aveva definito la pubblicazione di queste carte un «atto criminoso»

Il portavoce vaticano, però, non ha confermato il nome della persona arrestata, che ora sembra essere stata identificata proprio in Paolo Gabriele. L'uomo figura nell'Annuario Pontificio con la qualifica di «aiutante di camera» del Papa. Fa dunque parte del ristretto gruppo di persone ammesse all'interno della «famiglia pontificia», che ha accesso agli appartamenti di Benedetto XVI.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD