Bomba a Damasco, ucciso il ministro della Difesa

di Francesca Porta 

Una bomba è esplosa contro il Palazzo della Sicurezza a Damasco. Nell'attacco è rimasto ucciso il ministro Dawoud Rajha

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto AP/LaPresse

Foto AP/LaPresse

Una bomba è esplosa contro il Palazzo della Sicurezza nazionale a Damasco in Siria. Dopo quattro giorni di duri scontri tra i ribelli e le forze leali al presidente Bashar Al Assad, questa mattina un attacco è stato sferrato mentre era in corso un incontro tra ministri del governo e responsabili della sicurezza.

Secondo quanto dichiarato dalla tv di Hezbollah, la bomba (non è ancora chiaro se si sia trattato di un kamikaze) avrebbe ucciso il ministro della Difesa Dawoud Rajha e il viceministro della Difesa - e cognato di Assad - Assef Shawakat. Ferito gravemente il ministro dell'Interno Mohammad Ibrahim Al-Shaar.

L'attentato è stato rivendicato dal Libero Esercito Siriano, la milizia dei ribelli anti-Assad. «Abbiamo appena iniziato», ha dichiarato il portavoce Qassim Saadedine.

Leggi anche:

>>Siria, strage di civili: oltre 200 morti

>>Siria, massacro di donne e bambini

>>Siria, uccisi due giornalisti

>>Siria, Amnesty: «Violenze atroci». L'Italia chiude l'ambasciata

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD