Olimpiadi, judoka saudita autorizzata a gareggiare con il velo

di Francesca Porta 

La Ljf si era opposta a far gareggiare Wodjan Shaherkani con lo hijab, ma ora si è arrivati a un compromesso che permetterà all'atleta di presentarsi sul tatami

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


A destra Wodjan Shaherkani - Foto LaPresse

A destra Wodjan Shaherkani - Foto LaPresse

Wodjan Shaherkani parteciperà alle Olimpiadi. Dopo giorni di discussioni e incertezze, ora la notizia è finalmente ufficiale: la judoka, prima atleta saudita nella storia a essere ammessa ai Giochi Olimpici, potrà gareggiare.

L'ostacolo alla sua partecipazione era lo hijab, il velo (che copre anche collo e spalle) tradizionalmente indossato dalle donne in Arabia Saudita. Il velo, infatti, è considerato regolare in molti sport (ad esempio nel rugby e nel calcio), ma non nel judo. La motivazione è pratica: questa disciplina prevede particolari mosse in cui l'utilizzo del velo può essere pericoloso per l'atleta.

Per questo la Federazione Internazionale di Judo (Ljf) aveva chiesto a Wodjan Shaherkani di gareggiare a capo scoperto. La richiesta ha causato l'indispettita reazione della delegazione saudita, che si è detta pronta a ritirare le atlete donne dalle competizioni.

In pochi giorni, però, il Comitato Olimpico e la Ljf hanno trovato un accordo: la Shaherkani potrà portare lo hijab, ma non uno qualsiasi. Dovrà indossare un velo speciale, prodotto in Olanda e recentemente riconosciuto dalla Fifa, che si chiude con un velcro e permette quindi una rapida apertura nel caso in cui venga tirato.

Wodjan Shaherkani sarà quindi sul tatami al pari delle altre atlete. Il primo appuntamento per vederla è venerdì 3 luglio nella gara dei 78 kg.

Leggi anche:

>>Olimpiadi, le foto più belle

>>Il medagliere italiano

>>Il viaggio della fiamma olimpica

>>Londra 2012: l'Olimpiade delle donne

>>I più belli dell'Olimpiade

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD