Yemen, liberato il carabiniere italiano

di Francesca Porta 

Alessandro Spadotto era stato rapito domenica 29 luglio a Sanaa

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto Corbis

Foto Corbis

Alessandro Spadotto è libero. Il carabiniere italiano rapito il 29 luglio a Sanaa, in Yemen, è stato finalmente rilasciato. Nella notte è stato contattato telefonicamente dalla Farnesina e dai suoi genitori. Secondo le prime notizie, Spadotto è in buone condizioni e sarà presto trasferito a Sanaa, dove verrà affidato all'ambasciatore italiano. Da lì, poi, raggiungerà l'Italia.

La sua liberazione era già stata annunciata un paio di giorni fa dal suo rapitore, Ali Nasser Huraikdan, un capo tribù che intendeva fare pressione sul governo yemenita per ottenere la soddisfazione di alcune richieste personali.

«Grandissima soddisfazione per la rapida soluzione del caso» - ha dichiarato il ministro degli Esteri Giulio Terzi - «resa possibile grazie alla straordinaria collaborazione fornita dalle autorità di Sanaa. Si tratta di un successo che è ancora una volta il risultato del lavoro tenace e della grande professionalità dei funzionari dell'Unità di Crisi e di tutte le strutture dello Stato coinvolte».

Leggi anche:

>>Yemen, il carabiniere rapito «sarà libero entro due giorni»

>>Yemen, rapito un carabiniere italiano

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD