Stelle cadenti,
come e quando vederle

di Francesca Porta 

La notte di San Lorenzo (e quelle successive) la Terra si tuffa nella nube di polveri della cometa Swift-Tuttle

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto Corbis Images

Foto Corbis Images

Se non avete ancora preparato la lista dei desideri, è arrivato il momento di farlo. Tra il 10 e il 15 agosto, infatti, il cielo ci regalerà uno splendido e imperdibile spettacolo di stelle cadenti. Secondo gli esperti, meteo permettendo, quest'anno sarà possibile vedere fino a dodici stelle cadenti in un'ora.

Le meteore, però, arriveranno un po' in ritardo rispetto alla tradizionale notte di San Lorenzo: «Il picco è previsto nel week end, in particolare nella notte tra domenica 12 e lunedì 13 agosto», hanno spiegato gli esperti dell'Unione Astrofili Italiani. «Le ore migliori per l'osservazione saranno quelle centrali della notte».

«Nella seconda metà della notte del 12-13 agosto si assisterà a un sensibile aumento dell'attività meteorica», ha spiegato l'astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma. «All'aba, infatti, chi osserva è sulla parte destra della Terra, che avanza lungo la propria orbita verso le polveri cometarie: è come, dunque, se vedesse dal parabrezza anzichè dal lunotto posteriore».

Ma cosa sono le stelle cadenti? Secondo l'antica leggenda, si tratta delle lacrime di San Lorenzo, il martire cristiano arso vivo il 10 agosto del 258 perché non voleva ritrattare la sua fede. Secondo gli scienziati, invece, sono particelle di polvere della cometa Swift-Tuttle che entrando nell'atmosfera terrestre si incendiano e si trasformano in meteore.

«Sono frammenti di piccoli sassi della nebulosa proto planetaria da cui si è formato il sistema solare e residui delle code delle comete», ha detto la celebre astrofisica Margherita Hack. «L'orbita della Terra taglia la coda delle comete e incontra questi residui che al suo contatto creano la scia lunimosa che noi chiamamo stella cadente».

Il loro passaggio non è un evento rarissimo (basti pensare che accade molto più a gennaio che ad agosto), ma sono pochi i momenti in cui la scia è visibile a occhio nudo dalla Terra. Accade solo per poche notti, perciò perché non approfittarne? Basta sdraiarsi con gli occhi rivolti al cielo in un luogo buio (lontano dalle luci della città) e orientarsi verso un orizzonte aperto a Nord-Est. E, ovviamente, preparare una lista dei desideri.

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 7
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD