Siria, disperso un giornalista americano

di Francesca Porta 

Da ormai una settimana non si hanno notizie di Austin Tice, free lance 31enne che collabora con il Washington Post

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Una delle fotografie scattate in Sira da Austin Tice - Getty
Images

Una delle fotografie scattate in Sira da Austin Tice - Getty Images

Un giornalista americano è disperso in Siria da ormai oltre una settimana. Si tratta di Austin Tice, un fotoreporter free lance di 31 anni che collabora con il Washington Post e con il gruppo editoriale McClatchy.

Secondo quanto dichiarato dai colleghi del Washington Post, l'ex marine Austin Tice è arrivato in Siria nello scorso maggio, passando il confine dalla Turchia. Dopo aver trascorso alcuni mesi nel nord del Paese con i ribelli, ora il giovane reporter aveva intenzione di dirigersi a Damasco. Da più di una settimana, però, i suoi datori di lavoro e la sua famiglia non riescono a contattarlo, nè ad avere sue notizie.

«Stiamo lavorando intensamente per stabilire dove si trovi e per assicurare che torni in patria», ha dichiarato Marcus Brauchli, direttore del Washington Post. Della vicenda si sta occupando anche il Dipartimento di Stato statunitense: «Stiamo lavorando con l'ambasciata della Repubblica Ceca, che rappresenta gli interessi degli Usa in Siria, per ottenere informazioni su Tice», ha detto la portavoce Victoria Nuland.

«Abbiamo da tempo espresso preoccupazione per la sicurezza dei giornalisti in Siria», ha continuato la rappresentante del Dipartimento di Stato. «Vogliamo sottolineare che la libertà di spostamento nel Paese per i reporter è uno dei sei punti del piano di pace di Kofi Annan, adottato dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu. Chiediamo con forza di garantire la sicurezza dei giornalisti».

Austin Tice è il terzo giornalista di cui si perdono le tracce nel giro di una settimana. Il 20 agosto, infatti, ad Aleppo, altri due reporter (un palestinese e un turco) sono improvvisamente scomparsi. Tre giornalisti, invece, sono stati uccisi: la giapponese Mika Yamamoto, un collega turco e un reporter siriano.

Leggi anche:

>>Strage a Damasco, ucciso un giornalista siriano

>>Due giornalisti stranieri uccisi ad Aleppo

>>Siria, l'allarme Onu: «Crimini contro l'umanità»

>>Il premier diserta e fugge in Giordania

>>L'opposizione: «Prima via Assad, poi la transizione»

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD