Gaza, Israele e Hamas firmano una tregua

di Francesca Porta 

Il cessate il fuoco dovrebbe entrare in vigore in serata. Intanto il bilancio delle vittime sale a 139

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Bombe sulla striscia di Gaza - Foto AP/LaPresse

Bombe sulla striscia di Gaza - Foto AP/LaPresse

Aggiornamento delle ore 18.45:

È stato raggiunto un accordo tra Israele e Hamas. Secondo quanto annunciato da Hillary Clinton e dal presidente egiziano Morsi, le trattative sono andate a buon fine ed entro questa sera dovrebbe essere firmata una tregua.

In precedenza:

Avrebbe dovuto essere una notte di tregua e invece è stata un'altra notte di bombe. Forse la più sanguinosa. Mentre al Cairo il presidente egiziano Mohamed Morsi cerca di mediare tra le parti, Israele continua a bombardare la striscia di Gaza e Hamas prosegue il lancio di razzi sulle città israeliane. Secondo fonti mediche, il bilancio delle vittime è salito a 139 (135 palestinesi e 4 israeliani).

Questa mattina, inoltre, almeno venti persone sono rimaste ferite a Tel Aviv per un'esplosione a bordo di un autobus che stava viaggiando nel centro della città. Secondo le prime informazioni sembrerebbe trattarsi di un attacco terroristico.

Intanto, ieri sera Hillary Clinton ha incontrato a Gerusalemme il premier Benyamin Netanyahu. «Lavoreremo con Israele ed Egitto per giungere a una tregua nei prossimi giorni», ha dichiarato il Segretario di Stato americano. «L'obiettivo deve essere una soluzione duratura che promuova la stabilità regionale».

L'obiettivo è stato condiviso dal premier Netanyahu, ma con toni alquanto diversi: «Sarebbe auspicabile una soluzione permanente raggiunta per via diplomatica, ma se questo non sarà possibile sono sicuro che comprenderete che Israele dovrà intraprendere qualunque azione si renda necessaria per difendere il suo popolo».

Oltre il confine, a Gaza, Hamas si dice pronta a raggiungere presto un accordo. «La tregua (annunciata per la serata di ieri, ndr) slitta di 24 ore a causa di Israele», ha accusato questa notte un dirigente dell'organizzazione islamica palestinese. «Dobbiamo aspettare fino a domani (oggi, ndr)».

Queste potrebbero dunque essere ore decisive per la situazione nella striscia di Gaza. Grazie anche al lavoro del presidente egiziano e del segretario generale dell'Onu Ban Ki Moon, israeliani e palestinesi potrebbero decidere di cessare momentaneamente il fuoco e di trattare. La soluzione della questione palestinese è certo ancora infinitamente lontana, ma in questo momento una tregua dalle bombe sarebbe già un primo passo.

Leggi anche:

>>Israele sospende l'invasione via terra

>>Gaza, è strage di bambini

>>Gaza: ancora razzi e raid aerei

>>Gaza, nuovi raid israeliani. Hamas risponde con i razzi

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD