Venezuela, è morto il presidente Hugo Chavez

di Francesca Porta 

Il presidente si è spento il 5 marzo dopo una lunga lotta contro il cancro

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

<<>0
1/

Hugo Chavez è morto. Dopo aver combattuto a lungo contro il cancro, il presidente del Venezuela si è spento oggi, lunedì 5 marzo, alle 16.25 ora locale. Le sue condizioni erano gravemente peggiorate negli ultimi giorni a causa di un'infezione polmonare e del pesante impatto della chemioterapia. Aveva 58 anni.

Ad annunciare il decesso del leader sudamericano è stato il vicepresidente Nicolas Maduro, che nel pomeriggio aveva denunciato l'esistenza di un «piano per destabilizzare» il Venezuela e di «un attacco dei nemici della patria» dietro la malattia di Chavez. Parlando in diretta tv, Maduro ha definito la morte del presidente «una tragedia storica per il nostro Paese» e ha rivolto «un appello a tutti i connazionali di ogni età a affinché siano militanti di pace e della serenità della patria» e «raccolgano l'eredità del presidente».

Nato nel 1954 a Sabaneta (nello Stato di Barinas), Hugo Chavez fu allevato dalla nonna paterna perché il padre, un maestro di campagna, non riusciva a mantenere tutta la famiglia. Compiuti i 17 anni, si arruolò nell'Accademia Venezuelana di Arti Militari, laureandosi in Scienza e Arti Militari, e poi si iscrisse all'Università di Caracas per studiare Scienze Politiche (ma non prese mai la laurea).

Durante gli anni degli studi, Chavez e i suoi compagni svilupparono una dottrina nazionalista che chiamarono "bolivariana" perché ispirata alle idee del rivoluzionario venezuelano Simon Bolivar, vissuto nell'Ottocento. Nel 1983 nacque il Movimiento Bolivariano MBR-2000, fondato da un gruppo di cadetti dell'esercito che seguiva questa dottrina.

Nel 1992 Hugo Chavez, ormai diventato colonnello, fu uno dei protagonisti del colpo di Stato militare che tentò di rovesciare il presidente Carlos Andres Perez. Il golpe fallì e Chavez fu arrestato tra le proteste della popolazione, che già lo considerava un eroe. Nel 1994 fu scarcerato grazie a un'amnistia, ma fu costretto ad abbandonare il suo posto nell'esercito.

Chavez iniziò così a dedicarsi alla politica. Nel 1997 fondò il suo partito, il Movimiento Quinta Repubblica, e l'anno successivo fu eletto presidente con il 56,2% dei voti. Il suo primo passo, una volta insediato al governo, fu quello di stendere e approvare una nuova Costituzione. Nel 2000 venne rieletto con il 59,5% dei voti.

Negli anni successivi, il presidente mise in atto diverse riforme che portarono il Pil venezuelano a crescere, il tasso di disoccupazione e di povertà a scendere. Ma Chavez prese anche decisioni che furono molto contestate, soprattutto in merito alla nazionalizzazione delle risorse petrolifere.

Nel 2002 subì a sua volta un tentativo di colpo di Stato: si consegnò ai golpisti, ma l'opinione pubblica insorse e a nulla valsero le repressioni della polizia. Pochi giorni dopo il suo ritiro, Chavez tornò al potere. Fu poi rieletto altre due volte: nel 2006 e nel 2012 (sempre superando il 50% dei voti).

Nel giugno del 2011 gli fu diagnosticato un tumore nella regione pelvica, con metastasi al fegato e al midollo spinale. Fu operato tre volte (in Venezuela e a Cuba) e si sottopose a numerosi cicli di chemioterapia e radioterapia. Lo scorso 8 dicembre fu nuovamente ricoverato a L'Havana per un nuovo intervento chirurgico (il quarto) e da allora le sue condizioni sono gradualmente peggiorate fino alla morte sopraggiunta oggi a Caracas.

Leggi anche:

>>8 ottobre 2012: Chavez vince le elezioni

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD