Boston, ucciso attentatore della maratona. Arrestato il complice

di Francesca Porta 

La polizia di Boston ha trovato i presunti responsabili dell'attentato alla maratona. Uno è morto nella sparatoria, l'altro è stato arrestato

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Uno degli attentatori è rimasto ucciso nella sparatoria - Foto
Getty Images

Uno degli attentatori è rimasto ucciso nella sparatoria - Foto Getty Images

Aggiornamento di sabato 20 aprile:

La polizia di Boston ha trovato e arrestato anche Dzhakhar Tsarnaev, 19 anni, responsabile insieme al fratello Tamerlan (rimasto ucciso ieri in uno scontro a fuoco con la polizia) dell'attentato alla maratona di Boston. Il ragazzo, ferito, era riuscito a fuggire e si era nascosto in un'imbarcazione sistemata nel retro di una casa di Watertown. Ora l'incubo è finito.

Aggiornamento delle ore 15.30:

È stata resa nota l'identità dei due ragazzi ritenuti responsabili dell'attentato alla maratona di Boston. Si tratta di due fratelli ceceni di 26 e 19 anni: il maggiore è Tamerlan Tsarnaev, rimasto ucciso questa mattina nella sparatoria, il più piccolo si chiama Dzhokhar Tsarnaev, ancora in fuga. La polizia ha localizzato l'abitazione dei due ragazzi e ha fermato due persone (non si sa ancora se i genitori o altri parenti) che vivevano con loro.

In precedenza:

Uno dei due presunti responsabili dell'attentato alla maratona di Boston è stato arrestato questa notte a Watertown, una cittadina a pochi chilometri dalla metropoli. L'uomo, di cui non è stata ancora resa nota l'identità, è stato ferito durante uno scontro a fuoco con la polizia ed è deceduto in ospedale. Ora l'Fbi è sulle tracce del secondo attentatore, che è riuscito a darsi alla fuga.

Secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa, la polizia ha ordinato agli abitanti di Watertown di non uscire di casa e di non aprire la porta a nessuno, a meno che non si tratti di un agente riconoscibile. Il fuggitivo «è un terrorista, è venuto qui per uccidere gente», ha detto Ed Davis, capo della polizia di Boston.

La dinamica dell'arresto non è chiara. Sembra che ieri sera (intorno alle 22.50 ora locale) c'è stata una sparatoria al Massachusets Institute od Technology (Mit) durante la quale è stata ucciso un agente di polizia. Secondo alcune fonti locali, i responsabili della sparatoria sarebbero due giovani armati e con ordigni esplosivi negli zaini. All'arrivo della polizia, i due sarebbero scappati, la polizia gli avrebbe inseguiti e raggiunti all'altezza di Watertown.

Lì si sarebbe sviluppata una nuova sparatoria, nella quale uno dei due giovani ha perso la vita. Inizialmente la sparatoria al Mit non sembrava essere collegata all'attentato che lunedì 15 aprile ha causato la morte di tre persone durante la maratona, ma successivamente l'Fbi ha confermato il legame: i due giovani sono gli attentatori della maratona.

Leggi anche:

>>Boston, l'Fbi mostra i frammenti dell'ordigno

>>Bombe a Boston, Obama: «Chiunque sia stato, pagherà»

>>Boston, esplosioni al traguardo della maratona

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD