Turchia, la polizia entra a Gezi Park

di Francesca Porta 

Dopo aver sgombrato piazza Taksim, le forze dell'ordine sono entrati a Gezi Park con l'intenzione di disperdere i manifestanti. Erdogan: «Sradicheremo gli alberi di Gezi Park»

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Centinaia di poliziotti in tenuta anti-sommossa sono entrati in
piazza Taksim - Foto LaPresse

Centinaia di poliziotti in tenuta anti-sommossa sono entrati in piazza Taksim - Foto LaPresse

Aggiornamento delle ore 15:

La promessa di non far entrare la polizia a Gezi Park, fatta questa mattina dal governatore di Istanbul, non è stata mantenuta. Dopo aver sgombrato piazza Taksim grazie all'ausilio di cannoni ad acqua e lacrimogeni, decine di poliziotti in tenuta anti-sommossa sono entrati nel giardino per disperdere i manifestanti. L'azione ha provocato nuovi scontri tra la folla e la polizia. Il premier Erdogan non sembra intenzionato a cedere: «Sradicheremo gli alberi da Gezi Park, saranno ripiantati in un altro luogo. La questione è chiusa. I manifestanti si ritirino dal parco. Non avremo più tolleranza. Con il pretesto del parco si sta giocando a un gioco più grande».

In precedenza:

In piazza Taksim, a Instabul, non ci sono più manifestanti. Questa mattina, intorno alle 7, centinaia di poliziotti in tenuta anti-sommossa sono entrati nella piazza simbolo della protesta e hanno rimosso le barricate allestite dai manifestanti.

Con l'ausilio di mezzi blindati e di cannoni ad acqua, le forze dell'odine hanno disperso la folla riunita ormai da diversi giorni in segno di protesta contro la svolta autoritaria del premier Recep Tayyp Erdogan. All'arrivo della polizia, alcuni manifestanti hanno lanciato sassi e molotov; gli agenti hanno risposto con idranti e lacrimogeni. Al momento non sembrano esserci feriti.

«Il nostro obiettivo è di rimuovere i cartelli e le immagini dalla piazza», ha spiegato il governatore di Istanbul Huseyin Avni Mutlu rivolgendosi ai manifestanti. «Non abbiamo altri obiettivi, non vi toccheremo. E non toccheremo assolutamente nessuno a Gezi Park». Il nucleo forte della protesta, infatti, è ancora accampato nel giardino che ha dato vita alle manifestazioni di piazza.

I disordini sono infatti cominciati il governo ha annunciato la decisione di tagliare i 600 alberi del giardino Gezi Parki per lasciar spazio alla costruzione di un centro commerciale. E l'intenzione dell'esecutivo non sembra essere mutata. Se, infatti, il premier Erdogan ha accettato di incontrare i manifestanti per un confronto, ha anche dichiarato chiaramente: «Segheremo gli alberi di Gezi Park».

Leggi anche:

>>Turchia, nuovi scontri a Istanbul e Ankara

>>Cosa sta succedendo in Turchia

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 7
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD