Snowden bloccato all'aeroporto di Mosca. Usa, subito l'estradizione

di Laura Scafati 

La talpa del Datagate si troverebbe nella zona di transito dell'aeroporto russo impossibilitato a partire perchè senza passaporto. Dalla Casa Bianca arriva la richiesta di trasferimento, ma Putin replica: «è un uomo libero».

Laura Scafati

Laura Scafati

ContributorLeggi tutti


Edward Snowden

Edward Snowden

Edward Snowden, la talpa che ha rivelato a The Guardian il piano segreto di sorveglianza della National Security Agency americana si troverebbe ancora nella zona transito dell'aeroporto Sheremetevo di Mosca perché non può comprarsi un nuovo biglietto dopo che gli Usa, che lo accusano di spionaggio, gli hanno annullato il passaporto.

Il portavoce della Casa Bianca Jay Carney ha fatto sapere ieri che gli Stati Uniti si aspettano che Mosca «esamini tutte le opzioni a disposizione» per rimandarlo negli Usa dove dovrà rispondere delle accuse legate alla diffusione di informazioni segrete. La richiesta di estradizione di Snowden da parte della Casa Bianca «si fonda su chiare basi legali» e deve avvenire «senza ulteriori ritardi». Ma resta senza un nulla di fatto la replica di Putin. «Non ha commesso nessun delitto - ha spiegato - e non ha avuto nessun contatto con i servizi russi: non lavorano con lui. Snowden è un uomo libero e non verrà estradato verso gli Stati Uniti non essendoci nessun trattato in materia. Spero - ha concluso - che la vicenda Snowden non avrà ripercussioni sui nostri rapporti con gli Usa. Spero che i nostri partner lo capiscano».

«Non ha varcato il confine russo» ha detto stamani il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov. «I tentativi di accusare la Russia di violare le leggi americane, quasi in un complotto - ha precisato - sono assolutamente infondate e inaccettabili. Voglio dire subito che non abbiamo nulla a che fare con Snowden, con le sue relazioni con il dipartimento Usa della giustizia o i suoi movimenti intorno al mondo» ha spiegato il capo della diplomazia russa.

Ma ad inserirsi nei tesi rapporti tra Russia e Stati Uniti circa la vicenda, è il Presidente del Venezuela Nicolas Maduro che si dice pronto a valutare un'eventuale richiesta di asilo politico da parte di Snowden. «Non abbiamo ricevuto una richiesta ufficiale», ha dichiarato da Haiti il successore di Hugo Chavez, «ma, qualora dovessimo riceverla, la valuteremmo come sappiamo che sta facendo l'Ecuador. L'asilo rappresenta una protezione umanitaria, una tipolgia del diritto umanitario internazionale che ha una grande tradizione in America Latina ed è sempre stato utilizzata per proteggere i più deboli».

Intanto Edward Snowden non è partito neppure oggi con il volo Mosca-L'Avana. «Non figura nella lista dei passeggeri ed è assente a bordo dell'aereo» ha detto una fonte.

(FOTO GettyImages)

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD