Giornata mondiale contro l'Hiv, dieci cose da sapere

di Alessia Arcolaci 

Alessia Arcolaci

Alessia Arcolaci

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/


Il primo dicembre è la Giornata Mondiale contro l'HIv. In Italia, anche se sembra parlarsene sempre meno, i decessi sono oltre mille l'anno e le persone sieropositive 140mila, l'Italia è il paese con più casi di tutta l'Europa occidentale.

Secondo l'Unaids, il programma delle Nazione Uniti per combattere l'AIDS nel mondo, dall'inizio dell'epidemia, più di 30 anni fa, fino al 2013 sono state circa 78 milioni le persone contagiate e 39 milioni i morti per infezioni  collegate all'Hiv, nella maggior parte dei casi per tubercolosi. Più di 35 milioni di persone convivono con il virus, a volte senza esserne a conoscenza.

Cosa dobbiamo sapere sull'AIDS?
1.L'AIDS è causato dall'HIV: l'AIDS è una malattia provocata dal virus dell'Hiv, che aggredisce il sistema immunitario dell'organismo. Grazie ai farmaci antiretrovirali l'prospettiva di vita di un malato di AIDS si è molto prolungata  ma non esiste una cura per eliminare del tutto l'Hiv dal corpo. Diventare sieronegativi significa che la presenza del virus nel corpo si è abbassata quasi fino a livello zero ma non significa essere guariti.

2.HIV e AIDS sono due cose diverse: le persone che vengono contagiate con il virus dell'Hiv non sono malate di AIDS, sono destinate a diventarlo qualora non ricevano le cure adeguate (farmaci antiretrovirali). Solo quando il livello di infezione da Hiv raggiunge un determinato livello si è considerati malati di AIDS.

3.Modalità di trasmissione: L'Hiv si trasmette attraverso lo scambio di liquidi corporei infetti: sangue, liquido seminale, secrezioni vaginali e latte materno sono fluidi che possono veicolare efficacemente il virus. La saliva non è fra questi.

4.Il contagio sessuale: la trasmissione sessuale è quella più frequente, durante un rapporto sessuale non protetto vi è infatti il massimo scambio possibile di fluidi corporei.

5. Le malattie a trasmissione sessuale: queste malattie sono un fattore di rischio molto elevato, per questo il modo più efficace di prevenzione è l'utilizzo del preservativo durante i rapporti sessuali.

6.Come si evita il contagio? Avendo rapporti sessuali protetti oppure con l'astinenza

7.Cosa fare se si rischia di essere contagiati? Rivolgersi ad una struttura sanitaria attrezzata ad effettuare il test dell'Hiv

8. HIV/AIDS e la droga: chi assume droghe per iniezione corre un rischio molto elevato di contrarre il virus tramite lo scambio di siringhe o con aghi infetti

9. L'HIV nella vita quotidiana: Il virus dell'Hiv non si contrae stringendo una mano, abbracciando una persona malata, scambiandosi i vestiti. Non si trasmette per via aerea

10.La solidarietà: è fondamentale non isolare i malati di Hiv, l'esclusione di queste persone dalla società equivale ad ucciderli.
Sfoglia la gallery in alto per vedere la campagna delle Nazioni Unite contro l'HIV

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

TAG CLOUD