Vanity Fair e Marco Mengoni, insieme per premiare i giovani talenti

di Marion Vague 

In occasione del suo decimo compleanno, Vanity Fair promuove una serie di iniziative con un obiettivo comune: valorizzare i giovani talenti. L'ambasciatore del progetto è Marco Mengoni

Marion Vague

Marion Vague

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Vanity Fair compie i suoi primi dieci anni e, per l'occasione, ha deciso di dare vita a una serie di iniziative finalizzate al sostegno e alla valorizzazione dei giovani talenti, accompagnandoli lungo i primi passi mossi nel mondo del lavoro.

«Per il nostro anniversario abbiamo scelto non di autocelebrarci - dichiara Luca Dini, direttore di Vanity Fair -bensì di essere veicolo di opportunità per i ragazzi che sognano di 'mettere un piede nella porta' in ambienti (case discografiche, uffici stampa, artist manager e altri ancora) di difficile accesso per chi è 'là fuori'».
Sono ben tre i progetti nati da questa filosofia che si snoderanno per tutto il 2013.

Attraverso una mirata azione di "talent scouting", Vanity mette a disposizione 10 contratti di lavoro a progetto della durata di sei mesi, oppure di un anno, in diverse aziende legate al mondo dell'entertainment. Tra i primi ad aderire al progetto ci sono Vanity Fair stesso e Factory 27 (agenzia di produzione interna alla casa editrice), Radio Italia, Taste of Milano e Taste of Roma (con due posizioni professionali), Technogym e una casa di produzione televisiva. Per accedere alla selezione, dal 2 aprile sarà inaugurato un canale web dedicato, all'interno del sito www.vanityfair.it, attraverso il quale, fino al 31 luglio, gli interessati potranno inviare i propri progetti e curricula. Ambasciatore speciale e volto del progetto è Marco Mengoni, vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo, che rappresenta esattamente il profilo del giovane talentuoso che ha saputo esprimere al meglio le sue potenzialità.

La medesima volontà di valorizzare il talento inespresso di molti giovani è alla base della seconda iniziativa del Magazine. Vanity sarà tra i giurati nel corso del torneo letterario IoScrittore, organizzato dal Gruppo Mauri Spagno, e  assegnerà a fine novembre il riconoscimento VanityFair10 a uno dei partecipanti esordienti under 30. Il premio comprende un pacchetto di 20 ore di consulenza con un editor professionista che supporterà il vincitore nella pubblicazione in formato elettronico del manoscritto, la presenza in tutti i negozi online e il supporto della rivista per il lancio.

In occasione del decennio del Magazine, inoltre, è stato creato un "temporary brand", VanityFair10, per cui partner selezionati come Carpisa, Citroën, Pepsi, Rizoma, e Technogym realizzeranno versioni 'limited edition' dei loro oggetti icona. In alcuni casi, i pezzi unici saranno battuti all'asta e il ricavato sarà devoluto a Child Priority, fondazione no profit attiva dal 2011.

I nominativi dei dieci talenti premiati e il ricavato delle vendite saranno resi noti durante un evento che Vanity organizzerà a ottobre, mese in cui ricorre effettivamente il decennale. Insieme a tanti altri ospiti, interverrà anche  Roberto Bolle. L'étoile del Teatro La Scala e Principal Dancer dell'American Ballet Theatre, sarà protagonista di un cortometraggio, diretto da Fabrizio Ferri, che sarà presentato in esclusiva al prossimo Festival del Cinema di Venezia, durante l'evento organizzato da Vanity Fair.

Foto: SGP

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

TAG CLOUD