Governo, verso l'incarico a Mario Monti

di Francesca Porta 

L'economista è stato nominato senatore a vita dal presidente Giorgio Napolitano

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Mario Monti

Mario Monti

Occore fare presto. Nella giornata di ieri, mercoledì 9 novembre, la Borsa di Milano è precipitata, perdendo fino al 5% e poi chiudendo a -3,78%, e lo spread è arrivato a quota 552. Di fronte a una situazione così drammatica, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha deciso di accelerare i tempi.

Dopo aver diffuso una nota in cui ha allontanato i dubbi sulle dimissioni di Silvio Berlusconi («non esiste alcuna incertezza sulla scelta del presidente del Consiglio»), Napolitano ha deciso di nominare Mario Monti senatore a vita.

La mossa del Capo dello Stato non è casuale. Una delle prospettive più realistiche per il futuro politico italiano, infatti, è proprio un governo tecnico presieduto da Monti, un esecutivo che possa varare, con l'appoggio di maggioranza e opposizione, le misure necessarie a salvare l'Italia dalla crisi economica.

Ex commissario europeo ed ex rettore dell'Università Bocconi di Milano, Mario Monti (68 anni) è un economista che gode della stima di quasi tutto il mondo politico italiano, ma anche dei vertici dell'Unione Europea.

Sarà dunque lui il nuovo premier? La risposta non tarderà ad arrivare. Secondo il calendario del Parlamento, la legge di stabilità (con la quale vengono accolte le richieste dell'Europa) dovrebbe essere approvata venerdì al Senato e sabato alla Camera. Subito dopo l'approvazione del provvedimento, Silvio Berlusconi dovrebbe salire al Quirinale per rassegnare le dimissioni e il presidente Napolitano dovrebbe avviare le consultazioni che porteranno alla nomina del nuovo premier, probabilmente nella giornata di domenica.

>>ITALIA MATURA PER MONTI

TAG CLOUD