Mario Monti ha ricevuto l'incarico

di Francesca Porta 

L'economista è stato scelto dal presidente Napolitano per formare il governo

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Mario Monti, 68 anni

Mario Monti, 68 anni

Mario Monti ha ricevuto l'incarico di formare un nuovo governo. Dopo le dimissioni di Silvio Berlusconi e una lunga giornata di consultazioni, domenica 13 novembre, intorno alle ore 20, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha affidato al professore bocconiano l'incarico di formare il nuovo esecutivo.

«Agirò con urgenza, ma con scrupolo», ha dichiarato il presidente del Consiglio incaricato subito dopo aver ricevuto il mandato. «Intendo adempiere a questo compito con senso di responsabilità e servizio per il Paese. In un momento di particolare difficoltà per l'Italia, dobbiamo vincere la sfida per il riscatto, diventando sempre di più un punto di forza e non di debolezza di un'Unione Europea di cui siamo stati fondatori».

«I nostri sforzi saranno indirizzati a risanare la situazione finanziaria e riprendere il cammino della crescita, stando attenti all'equità sociale: lo dobbiamo ai nostri figli, dobbiamo dare loro un futuro concreto di dignità e speranza», ha continuato Monti. «Mi accingo a questo compito con profondo rispetto nei confronti del Parlamento e delle forze politiche. Opererò per valorizzarne l'impegno comune e per uscire presto da questa situazione di emergenza, che l'Italia può superare».

Mario Monti è senza dubbio uno dei più auteroveli economisti italiani. Nato a Varese il 19 marzo 1943, Mario Monti si è laureato all'Università Bocconi di Milano nel 1965 e si è poi specializzato negli Stati Uniti, a Yale, dove ha studiato con il premio Nobel James Tobin. Nel 1970, tornato in Italia, Monti ha cominciato a insegnare all'Università di Torino; diversi anni dopo è diventato rettore dell'Istituto di Economia politica della Bocconi.

Monti è stato nominato commissario europeo nel 1994, dal primo governo Berlusconi, e poi riconfermato dal governo di centrosinistra guidato da Massimo D'Alema. È grazie al lavoro dell'economista lombardo che negli anni successivi la Commissione Europea ha sanzionato Microsoft con una multa record per la violazione delle norme antitrust.

Il presidente Giorgio Napolitano, che ha preso la parola dopo le dichiarazioni di Monti, ha definito l'economista «una personalità indipendente, rimasta sempre estranea alla mischia politica e al tempo stesso dotata di competenze ed esperienze che ne fanno una figura altamente conosciuta e rispetta in ambito internazionale».

 

>>12 NOVEMBRE 2011: la giornata politica in diretta

>>PHOTOGALLERY: BERLUSCONI, 17 ANNI IN 17 PAROLE

>>COSA PREVEDE la legge di stabilità

TAG CLOUD