Concordia, Schettino:
«La nave si inclinava,
sono sceso»

di Francesca Porta 

Pubblicate le intercettazioni in cui parla il comandante: si aggrava la posizione della Costa Crociere

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

«Appena la nave ha cominciato a inclinarsi, ho preso e sono sceso». Eccola, la confessione di Francesco Schettino sul suo (ormai non più presunto) abbandono della nave Concordia. È scritta, nero su bianco, nei testi delle intercettazioni ambientali registrate dai carabinieri della Compagnia di Orbetello nelle ore immediatamente successive al naufragio (e rese note dal quotidiano Repubblica).

Mentre il comandante della Concordia stava aspettando di essere interrogato, ha fatto alcune telefonate e, parlando presumibilmente con un amico, ha appunto ammesso di aver abbandonato la nave. E poi ha raccontato: «Fabrizio, qualcun altro al mio posto non sarebbe stato così benevolo da passare lì sotto, perchè mi hanno rotto il c...: passa, passa di là, passa di là. La secca c'era, ma non era segnalata dagli strumenti che avevo e ci sono passato... Fabrizio, per dar retta al manager! Passa da lì, passa da lì...».

Le parole del comandante Schettino lasciano dunque pensare che l'inchino all'isola del Giglio fosse stato ordinato da un certo manager, forse un dipendente dell'armatore. Questo, ovviamente, aggrava ulteriormente la posizione di Costa Crociere, che già da alcuni giorni è al centro dell'attenzione del procuratore generale della Toscana, Beniamino Deidda, per i presunti malfunzionamenti nelle procedure di sicurezza.

Intanto, continuano al Giglio le ricerche dei dispersi (sono circa una ventina le persone che mancano all'appello, 16 le vittime) e le operazioni di preparazione della nave per il recupero del carburante.

LEGGI ANCHE:

>>Concordia, ritrovato un altro corpo

>>Concordia, trovati altri due corpi

>>Ascolta la telefonata tra il comandante Schettino e la capitaneria

>>Storie della Concordia

>>Concordia, salvati tre passeggeri a 24 ore dal naufragio

>>Giglio, naufraga una nave da crociera. Tre morti e decine di dispersi

 

DA STYLE.IT

  • News

    Costa Concordia, Schettino chiede il patteggiamento

    Si è riaperto oggi a Grosseto il processo sul naufragio della nave Concordia di fronte all'isola del Giglio

    • 0
    • 5
  • News

    Costa Concordia, lo Stato chiede 37 milioni di danni

    Continuano a Grosseto le udienze preliminari del processo sul naufragio della Concordia. In aula anche l'ex comandante Francesco Schettino

    • 0
    • 2
  • News

    Concordia, la compagnia Costa patteggia un milione di euro

    Il gip di Grosseto ammette la Costa al patteggiamento e, dopo un’ora di camera di consiglio, fissa la sanzione in 1 milione di euro. La società di navigazione resterà nel processo come parte danneggiata.

    • 1
    • 0
  • News

    Costa Concordia, un anno dopo

    È passato un anno dal naufragio della Concordia di fronte all'isola del Giglio. Ecco a che punto siamo...

    • 0
    • 63

Commenti dal canale

TAG CLOUD