Concordia, sospese le ricerche. È allarme maltempo

di Francesca Porta 

Sono circa una quindicina le persone che ancora mancano all'appello

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

L'ondata di freddo e di maltempo che sta colpendo tutta l'Italia è arrivata a lambire anche le coste dell'isola del Giglio. Dopo aver valutato la situazione, questa mattina i soccorritori hanno sospeso le ricerche dei dispersi a bordo della Costa Concordia, a causa della mancanza delle «condizioni di sicurezza».

Il mare è così mosso, infatti, da rendere piuttosto alto il rischio che le onde spostino la nave o facciano collassare le grandi vetrate di poppa che già da alcuni giorni si muovono pericolosamente. Le operazioni resteranno ferme per tutta la giornata, mentre domani, tempo permettendo, dovrebbero riprendere le ricerche nella parte emersa della Concordia e nelle acque circostanti.

Le ricerche nella parte sommersa, invece, potrebbero essere sospese definitivamente. La decisione non è ancora stata ufficializzata, ma è probabile che le condizioni in cui operano da ormai due settimane i sommozzatori non siano più sufficentemente sicure da permettere il proseguimento delle operazioni.

Intanto, la Procura di Grosseto ha sentito il fleet crisis coordinator della Costa Crociere, Roberto Ferrarini, in quanto persona informata sui fatti nell'ambito dell'inchiesta sul naufragio. Ferrarini non è indagato, ma la sua testomianza potrebbe essere utile per chiarire quanto accaduto la sera del 13 gennaio.

LEGGI ANCHE:

>>Concordia, Gabrielli: «7-10 mesi per spostarla»

>>Concordia, 11mila euro di risarcimento per ogni naufrago

>>Concordia, Schettino: «La nave si inclinava, sono sceso»

>>Concordia, ritrovato un altro corpo

>>Ascolta la telefonata tra il comandante Schettino e la capitaneria

>>Storie della Concordia

>>Concordia, salvati tre passeggeri a 24 ore dal naufragio

>>Giglio, naufraga una nave da crociera. Tre morti e decine di dispersi

DA STYLE.IT

  • News

    Costa Concordia, Schettino chiede il patteggiamento

    Si è riaperto oggi a Grosseto il processo sul naufragio della nave Concordia di fronte all'isola del Giglio

  • News

    Costa Concordia, lo Stato chiede 37 milioni di danni

    Continuano a Grosseto le udienze preliminari del processo sul naufragio della Concordia. In aula anche l'ex comandante Francesco Schettino

  • News

    Concordia, la compagnia Costa patteggia un milione di euro

    Il gip di Grosseto ammette la Costa al patteggiamento e, dopo un’ora di camera di consiglio, fissa la sanzione in 1 milione di euro. La società di navigazione resterà nel processo come parte danneggiata.

  • News

    Costa Concordia, un anno dopo

    È passato un anno dal naufragio della Concordia di fronte all'isola del Giglio. Ecco a che punto siamo...

TAG CLOUD