Crolla il palco di Laura Pausini: un morto

di Francesca Porta 

L'incidente è accaduto nella notte a Reggio Calabria. La vittima è un operaio di 31 anni che stava montando la struttura

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

È di un morto e due feriti il bilancio del tragico incidente accaduto questa notte al Palacalafiore di Reggio Calabria. Un gruppo di operai era intento a montare il palco che questa sera avrebbe dovuto ospitare il concerto di Laura Pausini, quando la struttura è crollata, schiacciando Matteo Armellini, operaio 31enne di Roma, che è morto sul colpo. Altri due operai sono stati ricoverati in ospedale, ma per fortuna non sono in gravi condizioni.

Secondo quanto appreso, il palco in allestimento era già stato utilizzato in diverse altre occasioni e non aveva mai dato problemi. Non è ancora chiaro, dunque, se l'incidente (che ricorda quello avvenuto al PalaTrieste il 12 dicembre, quando perse la vita il giovane Francesco Pinna) sia stato causato da un errore umano nella fase di montaggio oppure da un cedimento dei materiali.

Il Palacalafiore è stato transennato e posto sotto sequestro per permettere alle forze dell'ordine di svolgere tutte le indagini del caso. Il concerto di questa sera è stato naturalmente annullato.

Laura Pausini ha dichiarato: «Il nostro lutto è totale. Mi sento impotente di fronte a questa perdita: vorrei poter fare qualcosa, ma so di non poter fare niente e questo mi fa stare ancora peggio. Ciao Matteo, noi che siamo la tua famiglia in tour ci inchiniamo davanti a te». L'home page del sito ufficiale della cantante è stata svuotata in segno di lutto: rimane, in centro, solo la scritta «Ciao Matteo...».

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD