Banca svizzera rifiuta i soldi di Emilio Fede: «Provenienza sospetta»

di Francesca Porta 

Il direttore del Tg4 avrebbe cercato di depositare a Lugano 2,5 milioni di euro. Ma Fede smentisce: «Ridicolo, è tutto inventato»

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Emilio Fede - Foto LaPresse

Emilio Fede - Foto LaPresse

Il direttore del Tg4 Emilio Fede voleva depositare 2,5 milioni di euro su un conto svizzero, ma la banca ha rifiutato perché il denaro aveva «provenienze sospette». È questa la vicenda senza precedenti su cui stanno indagando in questi giorni l'Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l'episodio è avvenuto lo scorso mese di dicembre a Lugano. Emilio Fede, accompagnato in macchina da un'altra persona, si è presentato in una banca con una valigia piena di contanti, che intendeva depositare. I funzionari della banca, però, hanno rifiutato di eseguire l'operazione. Non solo. Uno di loro ha segnalato l'accaduto alle autorità , che hanno quindi avviato un'indagine.

Emilio Fede, già indagato per favoreggiamento della prostituzione nell'ambito del Processo Ruby e per concorso in bancarotta fraudolenta con Lele Mora (in quell'ambito Fede era stato accusato di aver trattenuto per sé una parte della cifra che Silvio Berlusconi aveva destinato a Mora), ha categoricamente negato quanto sostenuto dal funzionario della banca svizzera: «È falso. Qualcuno ha inventato tutto questo, mi fa orrore e anche paura che si possa arrivare a una cosa del genere».

«Sono di fronte a qualcuno che ha inventato la notizia con uno scopo, a me molto evidente», ha proseguito il direttore del Tg4. «Non è possibile che io, avendo già i problemi che avevo, mi sarei presentato in giro per la Svizzera con una valigetta piena di contanti. Qualcuno ha agito contro di me, si torna alla carica per mettermi in difficoltà e convincermi a lasciare la direzione del Tg4».

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD