Mediaset licenzia Emilio Fede. Al suo posto Giovanni Toti

di Francesca Porta 

L'azienda della famiglia Berlusconi chiude il rapporto di lavoro con lo storico direttore del Tg4

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Emilio Fede - Foto LaPresse

Emilio Fede - Foto LaPresse

«In una logica di rinnovamento editoriale della testata, cambia la direzione del Tg4». È questo l'esordio del comunicato stampa (alquanto stringato) con cui Mediaset ha annunciato ieri sera il licenziamento di Emilio Fede. Subito dopo l'edizione serale del Tg4, i vertici dell'azienda hanno comunicato la decisione al giornalista. In quel momento, Silvio Berlusconi era seduto tra le tribune dello Stadio Meazza di Milano, ad assistere alla partita Milan-Barcellona.

«Dopo una trattativa per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non approdata a buon fine» - si legge sul comunicato - «Emilio Fede lascia l'azienda. Mediaset lo ringrazia per il lavoro svolto in tanti anni di collaborazione e per il contributo assicurato alla nascita dell'informazione del Gruppo. Giovanni Toti, direttore responsabile di Studio Aperto, è il nuovo direttore designato del Tg4».

Con il divorzio tra Emilio Fede e l'azienda della famiglia Berlusconi finisce un'era durata oltre vent'anni. Le voci su un cambio di direzione del Tg4 si rincorrevano ormai da tempo (anche perché il giornalista ha superato gli 80 anni), ma nessuno si aspettava una rottura del genere.

È probabile che la decisione dell'azienda sia stata influenzata dalle vicende che negli ultimi mesi hanno coinvolto Fede, dai guai giudiziari legati al processo Ruby a quelli che lo vedono legato a Lele Mora, fino all'indagine aperta pochi giorni fa sui 2,5 milioni di euro che Fede avrebbe cercato di depositare in Svizzera. In quest'ultima occasione, Emilio Fede, negando l'accaduto, aveva dichiarato: «Qualcuno ha agito contro di me, si torna alla carica per mettermi in difficoltà e convincermi a lasciare la direzione del Tg4».

Quello che molti oggi si chiedono è: Silvio Berlusconi era a conoscenza di questa decisione dell'azienda? Emilio Fede, che arrivò a Mediaset dalla Rai nel 1989, è il giornalista che più ha narrato e accompagnato l'ascesa politica di Berlusconi. Nel privato, è uno degli amici più stretti dell'ex premier. Cos'è successo? Secondo quanto dichiarato da Emilio Fede ad alcuni giornalisti, «non c'è un'era che finisce, ma solo situazioni che cambiano».

«Non ho nulla da dire», ha dichiarato il giornalista. «Lascio la direzione anticipata sì, lascio Mediaset credo di no. Mi era stato chiesto di lasciare il primo luglio, ma io chiedevo una proroga, mi ero intestardito più del necessario e loro si sono seccati. "Allora vai via adesso", mi hanno risposto: è una loro decisione di fronte alla mia eccessiva testardaggine».

Ha sentito Berlusconi? Gli ha chiesto un giornalista. «Sì», ha risposto Fede. «Abbiamo detto "che bella giornata di primavera"».

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD