Santanché: «La Minetti? Come Nilde Iotti»

di Francesca Porta 

L'esponente del Pdl, ai microfoni di Radio 24, ha paragonato Nicole Minetti a Nilde Iotti: «Nessuna delle due ha vinto un concorso, questo è certo»

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

«La Minetti? Anche Togliatti aveva come amante la Iotti, poi lei è diventata il primo presidente donna alla Camera, e sicuramente non aveva vinto concorsi». Sono queste le parole pronunciate da Daniela Santanché ai microfoni della trasmissione La Zanzara, su Radio 24. Parole che hanno scatentato un'aspra polemica.

Nicole Minetti è paragonabile a Nilde Iotti? Secondo l'esponente del Pdl la risposta è sì: «Nessuna delle due ha vinto un concorso, questo è sicuro», ha infatti dichiarato la Santanché. La Iotti faceva benissimo politica, ma nella stanza sopra Botteghe Oscure. Siccome ora si parla solo di Bunga Bunga, possiamo dire che tutto il mondo è paese. Una compagna comunista da amante a presidente della Camera dimostra che le scorciatoie aiutnano».

Daniela Santanché ha poi concluso: «Se non fosse stata l'amante di Togliatti non credo sarebbe mai diventata presidente della Camera. Anche la Minetti non doveva diventare consigliere regionale, ma le scorciatoie c'erano ieri e ci sono anche oggi. Forse un tempo era anche peggio».

Le parole dell'Onorevole del Pdl hanno scatenato la reazione di molti esponenti politici, soprattutto donne. Rosy Bindi ha definito le dichiarazioni della Santanché «una volgare mistificazione della biografia umana e politica di Nilde Iotti, che ha speso la sua vita al servizio della democrazia e delle istituzioni repubblicane», mentre Livia Turco ha dichiarato: «Le volgarità di Daniela Santanché sulla figura di Nilde Iotti non meriterebbero risposta. Vengono da una persona che dimostra di non conoscere la storia».

E tu cosa ne pensi? Nicole Minetti e Nilde Iotti sono paragonabili?

TAG CLOUD