Foto choc, imbavagliati due immigrati respinti dall'Italia

di Francesca Porta 

L'immagine è stata scattata e postata su Facebook da un passeggero del volo Roma-Tunisi del 17 aprile

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


La fotografia postata su Facebook da Francesco Sperandeo

La fotografia postata su Facebook da Francesco Sperandeo

Nastro adesivo sulla bocca e fascette in plastica per bloccare i polsi. Sono queste le condizioni in cui ieri, martedì 17 aprile, sono stati rimpatriati due cittadini tunisini respinti dall'Italia. I due immigrati, scortati dalla polizia, hanno viaggiato sul volo Alitalia Roma-Tunisi delle ore 9.20 imbavagliati e con le mani legate.

A denunciare l'accaduto è stato un passeggero, Francesco Sperandeo, che si è avvicinato alle forze dell'ordine e ha chiesto spiegazioni. In risposta, oltre a un secco «è tutto normale», ha ricevuto l'ordine di tornare a sedersi al suo posto. Ma, prima di obbedire, è riuscito a scattare una fotografia, che ha successivamente postato su Facebook e che ora sta facendo il giro della rete.

«Due cittadini tunisini respinti dall'Italia e trattati in modo disumano», scrive Sperandeo nella didascalia dell'immagine. «Nastro marrone da pacchi intorno al viso per tappare la bocca ai due e fascette in plastica per bloccare i polsi. Questa è la civiltà e la democrazia europea».

E poi aggiunge: «Ma la cosa più grave è stata che tutto è accaduto nella totale indifferenza dei passeggeri e alla mia accesa richiesta di trattare in modo umano i due mi è stato intimato in modo arrogante di tornare al mio posto perché si trattava di una normale operazione di polizia... Normale?».

Sembra che ora la polizia stia indagando sul caso.