I grillini conquistano Parma. A Palermo vince Orlando, a Genova Doria

di Francesca Porta 

Trionfa il Movimento 5 Stelle, buoni risultati per il centrosinistra. Il Pdl continua a perdere consensi, mentre la Lega Nord perde 7 sfide su 7

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

<<>0
1/

Il nuovo sindaco di Parma è un grillino. È questa la notizia più significativa che emerge dai risultati del secondo turno delle elezioni amministrative. Se, infatti, i dati che arrivano da Genova e Palermo erano altamente prevedibili, lo stesso non si può dire di quelli della città emiliana.

Con il 60,2% dei voti, il candidato del Movimento 5 Stelle Federico Pizzarotti ha battuto lo sfidante del centrosinistra Vincenzo Bernazzoli (fermo al 39,8%). Una vittoria schiacciante, che conferma il boom di consensi ottenuto dai grillini al primo turno elettorale. Oltre a Parma, il movimento di Beppe Grillo amministrerà anche i comuni di Mira (Venezia) e Comacchio (Ferrara).

Nella maggior parte delle altre città interessate dal ballottaggio, la vittoria è del centrosinistra. A Genova vince infatti Marco Doria con il 59,7% dei voti contro il 40,3% del candidato del Terzo Polo Enrico Musso. Anche a L'Aquila la vittoria è del centrosinistra: il sindaco uscente Massimo Cialente viene riconfermato con il 59,2% dei voti, mentre il candidato del Terzo Polo Giorgio De Matteis di ferma al 40,8%.

A Palermo trionfa invece Leoluca Orlando, candidato dell'Italia dei Valori, con il 72,4%. Lo sfidante del centrosinistra, Fabrizio Ferrandelli, ottiene solo il 27,6%.

I risultati sono chiari e decretano il crollo dei consensi di Pdl e Lega Nord. Su 118 comuni al ballottaggio, ben 94 sono andati al centrosinistra. Solo 34 sono stati conquistati dal centrodestra. Il Carroccio perde in 7 comuni su 7.

Leggi anche:

>>Elezioni amministrative, i risultati del primo turno

TAG CLOUD