Terremoto in Emilia,
7 morti e
migliaia di sfollati

di Francesca Porta 

Nuove scosse di assestamento nella notte. La più forte di magnitudo 3.7

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

<<>0
1/

La terra continua a tremare in Emilia. Dopo il violento terremoto che nella notte tra sabato e domenica ha spaventato tutto il Nord Italia, anche questa notte sono state registrate diverse scosse di assestamento nelle zone fra Finale Emilia, Sant'Agostino e San Felice.

In questi paesi del ferrarese, dove il sisma ha ucciso sette persone (quattro operai e una donna anziani nei crolli e due donne per un malore provocato dallo spavento), si contano circa 4000 sfollati. I danni agli edifici sono ingenti, sia per quanto riguarda le case che per quanto concerne le chiese e i palazzi storici.

Centinaia di persone hanno passato la notte nelle tendopoli e nelle prime strutture di soccorso allestite dalla Protezione Civile, mentre molte altre hanno dormito in auto o addirittura in strada. La paura di rientrare in casa è ancora troppo forte e alcune delle scosse di assestamento sono state molto violente, arrivando anche a 3.7 gradi della scala Richter.

Per domani, martedì 22 maggio, è stato convocato il Consiglio dei ministri per dichiarare lo stato di emergenza. I sindaci di alcuni dei comuni colpiti stanno valutando la possibilità di chiudere in anticipo l'anno scolastico: le palestre e le aule delle scuole, infatti, servono a ospitare gli sfollati.

Leggi anche:

>>Forte scossa di terremoto sveglia il Nord Italia

TAG CLOUD