Calcioscommesse, arrestato Mauri.
Indagato Conte

di Francesca Porta 

In manette 19 persone, tra cui alcuni calciatori di serie A. Sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Stefano Mauri - Foto LaPresse

Stefano Mauri - Foto LaPresse

Nuovo blitz delle forze dell'ordine contro il calcioscommesse. Dopo le operazioni dello scorso giugno e quelle del mese di dicembre, questa mattina ha preso il via una nuova fase dell'inchiesta Last Bet, coordinata dal procuratore Roberto Di Martino.

Oggi, all'alba, 19 persone sono state arrestate con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. Tra loro ci sono diversi ex giocatori e calciatori di serie A e B, come Matteo Gritti dell'Albinoleffe e l'attaccante dell'Ascoli Andrea Soncin.

In manette anche il capitano della Lazio Stefano Mauri e il giocatore del Padova (ex Genoa) Omar Milanetto. Secondo gli inquirenti, entrambi sarebbero stati disponibili, in cambio di denaro, a combinare le partite delle loro rispettive squadre.

Oltre agli arresti, gli agenti della Polizia di Stato di Cremona, Brescia, Alessandria, Bologna e del Servizio Centrale Operativo hanno effettuato diverse perquisizioni in alcune abitazioni e nel centro sportivo di Coverciano, dove si allena la nazionale italiana.

Perquisita la casa di Antonio Conte, l'allenatore della Juventus, sospettato di non aver denunciato un incontro combinato quando allenava il Siena. Secondo le prime notizie, inoltre, sarebbe stato perquisito anche l'alloggio a Coverciano di Domenico Criscito, difensore della nazionale.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD