Terremoto Emilia, il bilancio delle vittime sale a 26

di Francesca Porta 

Morte due donne che erano rimaste gravemente ferite nel sisma del 29 maggio

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto AP/LaPresse

Foto AP/LaPresse

Sale a 26 il bilancio ufficiale delle vittime del terremoto in Emilia Romagna. Lunedì sera, all'ospedale Maggiore di Bologna, è infatti morta Sandra Gherardi, 46 anni. La donna era ricoverata in coma dal 29 maggio, quando era stata colpita alla testa da alcuni oggetti caduti in strada da un tetto. Nella serata di martedì è poi giunta la notizia della morte di Liviana Latini, 59 anni, che aveva riportato gravi ferite dal crollo di un edificio a Cavezzo.

Sandra Gherardi e Liviana Latini sono rispettivamente la venticinquesima e la ventiseiesima vittima del sisma. A causa delle scosse del 29 maggio, infatti, hanno perso la vita 17 persone, mentre nel sisma del 20 maggio le vittime sono state 7.

Intanto, la terra continua a tremare. Questa mattina all'alba una scossa di magnitudo 4.5, con epicentro in mare, è stata avvertita a Ravenna e in diverse aree del nord Italia.

Secondo i dati resi noti dalla Protezione Civile, dal 29 maggio a oggi si sono registrate oltre 600 scosse di terremoto, 13 delle quali superiori a magnitudo 4 e sette di magnitudo superiore a 5 gradi Richter.

Leggi anche:

>>Emilia, gesti di solidarietà

>>Come acquistare il parmigiano della solidarietà

>>Terremoto, la benzina aumento di 2 centesimi

>>Emilia, la vita dopo il terremoto

 

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD