Unicredit, Profumo rinviato a giudizio per frode fiscale

di Francesca Porta 

L'ex ad di Unicredit è coinvolto, insieme ad altre 19 persone, nelle indagini su una presunta maxi evasione fiscale

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Alessandro profumo - Foto LaPresse

Alessandro profumo - Foto LaPresse

L'ex amministratore delegato di Unicredit e attuale presidente di Monte dei Paschi di Siena Alessandro Profumo è stato rinviato a giudizio insieme ad altre 19 persone, L'accusa contestata dal Gup di Milano Laura Marchiondelli è di frode fiscale.

Il caso riguarda una presunta maxi evasione fiscale messa in atto da Unicredit e dalla banca inglese Barclays per 245 milioni di euro, attraverso un'operazione di finanza strutturata chiamata Brontos.

Secondo l'accusa, le due banche avrebbero camuffato utili facendoli passare per dividendi, quindi soggetti a un'aliquota fiscale più bassa, con l'aiuto di due società inglesi e lussemburghesi. La Procura contesta agli imputati «un disegno criminoso al fine di evadere le imposte sui redditi» che ha «cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità».

Oltre ad Alessandro Profumo, il provvedimento di rinvio a giudizio è stato notificato anche a 17 manager (ed ex manager) di Unicredit e a 3 dipendenti della Barclays. Il processo si aprirà il prossimo ottobre davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Milano.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD