Brindisi, il gip: «Vantaggiato è stato aiutato da altri»

di Francesca Porta 

Nell'ordinanza di custodia cautelare si suppone la presenza di altre persone che avrebbero aiutato Giovanni Vantaggiato nell'attentato alla Morvillo Falcone

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

Giovanni Vantaggiato non ha fatto tutto da solo. Gli inquirenti ne sono quasi certi: l'uomo che ha confessato di essere l'autore dell'attentato all'Istituto Morvillo Falcone di Brindisi aveva un complice. Forse più di uno.

Secondo quanto scritto nell'ordinanza di custodia cautelare firmato da gip Ines Casciaro, infatti, «la presenza di altre persone sul luogo del delitto, almeno nelle fasi preparatorie, che avrebbero aiutato Giovanni Vantaggiato nell'attentato sarebbe confermata dalle dichiarazioni dello stesso indagato e da testimoni».

Il gip cita infatti il racconto di un testimone che avrebbe notato, nella notte del 19 maggio, «un uomo che spingeva un bidone della spazzatura munito di ruote tenendolo dalla parte delle maniglie, inclinato verso il suo corpo, e che andava in direzione della scuola». La descrizione della corporatura e dell'abbigliamento dell'uomo fatta dal testimone non coinciderebbe con la fisionomia di Vantaggiato.

A far pensare all'esistenza di un complice, inoltre, c'è il ripetuto uso del pronome personale «noi» da parte di Vantaggiato durante l'interrogatorio. «Ha implicitamente ammesso la presenza di almeno un altro complice», conclude il gip. 

Intanto, oggi è stato sospeso per ragioni di opportunità il preside della scuola Morvillo Falcone, Angelo Rampino. La sospensione è stata disposta dall'ufficio scolastico regionale della Puglia in attesa che si concludano gli accertamenti amministrativi avviati nei confronti del preside per i contenuti di alcune interviste rilasciati nei giorni successivi all'attentato che ha ucciso Melissa Bassi.

Leggi anche:

>>Brindisi, si cercano eventuali complici. Mistero sul movente

>>Bomba a Brindisi, fermato il presunto attentatore

>>Bomba a Brindisi: il killer ha un volto

>>Il procuratore: «Potrebbe trattarsi di un gesto isolato»

>>Brindisi, bomba esplode davanti a una scuola

TAG CLOUD