Blitz del Ros contro gli anarchici. Un arresto per l'attentato Adinolfi

di Francesca Porta 

Un'operazione del Ros ha portato all'arresto di diverse persone in tutta Italia. A Genova in manette un ragazzo implicato nell'attentato al manager dell'Ansaldo

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

Sono dieci le ordinanze di custodia cautelare eseguite questa mattina dai carabinieri del Ros in diverse città d'Italia e all'estero. Il blitz aveva l'obiettivo di identificare e arrestare un gruppo di membri della Federazione anarchica informale (Fai) e del Fronte rivoluzionario internazionale (Fri).

Nell'operazione, chiamata «Ardire», sono state effettuate oltre 40 perquisizioni per un totale di 24 persone indagate e dieci arresti (otto in Italia e due all'estero). Le accuse - articolo 270 bis del codice penale: terrorismo internazionale - riguardano gli attentati del 2009 alla Bocconi e al Cie di Gradisca d'Isonzo e quelli del 2011 al direttore generale di Equitalia a Roma, alla Deutsche Bank di Francoforte e all'Ambasciata Greca di Parigi.

A Genova, inoltre, è stato arrestato un giovane 22enne di origini siciliane che sembrerebbe implicato nell'attentato a Roberto Adinolfi, il manager di Ansaldo Nucleare gambizzato il 7 maggio davanti alla sua abitazione.

Leggi anche:

>>Ansaldo, il Fai rivendica l'attentato ad Adinolfi

>>Genova, gambizzato l'ad di Ansaldo Nucleare

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD