Asse Monti-Hollande: «Il nostro obiettivo è la crescita»

di Francesca Porta 

Il presidente francese Hollande ha incontrato il premier Monti a Palazzo Chigi

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


François Hollande e Mario Monti - Foto AP/LaPresse

François Hollande e Mario Monti - Foto AP/LaPresse

«Il nostro obiettivo? È la crescita». Non parlano in coro, François Hollande e Mario Monti, ma l'effetto è comunque quello di un completo accordo, di una «piena convergenza di vedute».

Il neoeletto presidente francese e il premier italiano si sono incontrati ieri a Roma, a Palazzo Chigi, per parlare del Consiglio eruopeo sulla crisi economica in programma il 28 e il 29 giugno. Dopo un colloquio privato di quasi due ore, Hollande e Monti hanno tenuto una conferenza stampa congiunta in cui hanno mostrato di essere sulla stessa lunghezza d'onda.

>>Il gol di Pirlo interrompe la conferenza stampa

«L'euro non è ancora al sicuro», ha detto il presidente del Consiglio Monti. «Gli importanti progressi fatti sulla governance europea non sono sufficienti: dobbiamo agire rafforzando i punti deboli del sistema, con azioni sull'economia reale e sugli aspetti finanziari. Siamo d'accordo sul fatto che la disciplina dei conti pubblici non basta per avere crescita, sviluppo e creazione di posti di lavoro».

Hollande si è dichiarato d'accordo con Monti: «La crescita è il nostro obiettivo. Io non voglio che si guardi all'Europa come a un malato». È quanto il presidente francese ha detto e ripetuto anche durante la campagna elettorale: oltre al risanamento dei conti, la Francia deve lavorare al sostegno alla crescita e alla stabilizzazione del settore finanziario.

Durante la sua visita a Roma, Hollande ha anche lodato l'esecutivo italiano: «Non tutti gli spread dei titoli di Stato sono giustificati. Quando un paese fa sforzi di risanamento adeguati, quando corregge i suoi squilibri, non dovrebbe esserci questo scarto». Speriamo che l'augurio del presidente francese si avveri.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD