Oggi giornata di sciopero generale

di Laura Scafati 

A rischio treni, autobus urbani, tram e metropolitane in molte città italiane.

Laura Scafati

Laura Scafati

ContributorLeggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

Oggi, venerdì 22 giugno, è stato indetto uno sciopero generale nazionale di 24 ore dall'unione sindacale di base. Ad incrociare le braccia saranno i lavoratori del settore pubblico e privato "contro l'attacco alle condizioni e al diritto del lavoro, contro l'aumento della precarietà e lo smantellamento dell'articolo 18; contro l'aumento delle tasse, l'Imu e l'aumento dell'Iva; contro l'attacco alla pensione, al diritto alla salute e alla sicurezza sui posti di lavoro; contro le politiche economiche e sociali del governo Monti e il ricatto del debito operato dalle banche e dall'Unione Europea".

I mezzi pubblici (bus, tram, metro) si fermeranno tutta la giornata, garantendo i servizi minimi. Gli orari di adesione saranno diversi da città a città. A Roma stop dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio e a Milano dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio (sarà sospeso il pagamento per entrare nell'Area C). Per maggiori informazioni: www.atm.it.

Nei due capoluoghi si terranno anche diverse manifestazioni di protesta tra cui quella in Piazza Duomo a Milano dalle 9.30 e a Piazza della Repubblica a Roma da cui partirà un corteo fino a Piazza Santi Apostoli.

Oltre ai mezzi pubblici si fermerà anche il personale del settore aereo. In concomitanza con lo sciopero nazionale, Cgil, Cisl e Uil hanno indetto uno sciopero generale di 24 ore del personale aeroportuale delle società di Sea e Sea Handling di Milano Linate e Milano Malpensa. Molti voli potranno subire ritardi e cancellazioni.

Per quando riguarda la circolazione ferroviaria, le Ferrovie dello Stato hanno annunciato uno sciopero del personale Trenitalia dalle 21 di ieri, giovedì 21 giugno, fino alle 21 di oggi, 22 giugno. Lo comunica il servizio Trasporti pubblici della Provincia autonoma di Trento, riferendo che è stato indetto dal sindacato autonomo Cub. Saranno quindi possibili (minimi) disagi per i treni in servizio lungo le Ferrovie del Brennero e della Valsugana.

Per evitare ulteriori disagi alle popolazioni colpite dal sisma, dall'azione di sciopero sono escluse la regione Emilia Romagna e la Scuola per il termine delle lezioni e lo svolgimento degli esami.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD