Caravaggio, 100 disegni mai visti ritrovati a Milano

di Francesca Porta 

L'equipe di studiosi guidata da Maurizio Bernardinelli Curuz e Adriana Conconi Fedrigolli ha scovato le opere del Merisi adolescente

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

Una svolta storica. Una rivoluzione. È così che gli esperti di storia dell'arte hanno definito la scoperta di 100 disegni mai visti del Caravaggio annunciata oggi dagli studiosi Maurizio Bernardinelli Curuz e Adriana Conconi Fedrigolli.

Dopo una ricerca lunga e accurata, l'equipe guidata da due studiosi ha rinvenuto queste opere inedite nel Fondo Peterzano, custodito nel Castello Sforzesco. Si tratta di disegni (e alcuni dipinti) risalenti agli anni tra il 1584 e il 1588, quando Michelangelo Merisi, ancora adolescente, era allievo di bottega del pittore manierista Simone Peterzano. Il valore delle opere ritrovate si aggira intorno ai 700 milioni di euro.

«Era impossibile che Caravaggio non avesse lasciato nessuna testimonianza della sua attività presso la bottega di un pittore all'epoca famoso e ricercato», ha dichiarato Bernardinelli Curuz in esclusiva all' Ansa. In effetti, gli studiosi di storia dell'arte cercavano opere come queste da oltre un secolo.

L'equipe di Bernardinelli Curuz e Conconi Fedrigolli è riuscita a trovarle, compiendo sopralluoghi nell'area di Caravaggio e setacciando il Fondo Peterzano per circa due anni. Gli esperti hanno messo a punto una rigorosa metodologia di indagine che ha permesso di individuare il "canone geometrico" utilizzato dal Merisi nel primo periodo romano e di riconoscerlo in queste opere milanesi.

«Ogni pittore a un canone geometrico, come fosse una matrice stilistica», si legge ancora sul sito dell'Ansa. «Dei circa cento disegni rinvenuti nel Fondo della Bottega di Peterzano, ben 83 saranno ripresi più volte nelle opere della maturità, a dimostrazione che il giovane pittore partì da Milano con canoni, modelli, teste di carattere e alcune possibili varianti stilistiche, pronti per essere utilizzati nei dipinti romani».

Insieme ai disegni, inoltre, gli studiosi hanno rinvenuto anche un biglietto autografo del pittore. Tutto il materiale (immagini e spiegazioni) della ricerca di Bernardinelli Curuz e Conconi Fedrigolli sarà pubblicato da domani da Amazon in due e-book di 600 pagine dal titolo Giovane Caravaggio. Le cento opere ritrovate. Attraverso immagini e puntuali confronti con i capolavori romani e napoletani del pittore, le due pubblicazioni ricostruiscono la prima produzione artistica del Caravaggio, fin'ora rimasta sconosciuta.

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD