Sulcis, minatori barricati a 400 metri di profondità

di Francesca Porta 

I lavoratori della Carbosulcis hanno occupato la miniera di Nuraxi Figus, in Sardegna. Chiedono al governo lo sblocco di un progetto per il rilancio della produzione

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Frame di un servizio della tv sarda Videolina

Frame di un servizio della tv sarda Videolina

La miniera sarda di Nuraxi Figus è occupata. Nessuno può avvicinarsi, nè tantomeno entrare. Alle ore 22.30 di domenica 26 agosto, infatti, quaranta lavoratori della Carbosulcis si sono barricati al suo interno, a 373 metri di profondità , portando con loro 350 chili di esplosivo.

Dalla viscere della terra, i minatori chiedono al governo di finanziare un piano per la riqualificazione e il rilancio della miniera più grande del Sulcis. Si tratta di un progetto integrato per la realizzazione nel sottosuolo di un deposito di stoccaggio per l'anidride carbonica. È un intervento da 200 milioni di euro (in collaborazione con l'Enel) senza il quale l'impianto rischia la chiusura.

«Chiediamo che la politica dia risposte», ha dichiarato il rappresentante della Rsu Stefano Meletti. «Senza il progetto integrato siamo tutti rovinati». A pochi giorni dal vertice che si terrà al ministero dello Sviluppo economico sulla "vertenza Sulcis" per le aziende in crisi, i lavoratori hanno dunque deciso di occupare la miniera. «Andremo avanti a oltranza, ormai il Sulcis è in guerra», hanno detto i minatori. «Il carbone è strategico, l'alluminio pure. Non si può pensare di chiudere le fabbriche senza colpo ferire».

La protesta degli operai della Carbosulcis è appoggiata dal deputato sardo Mauro Pili (Pdl): «Ho sperato sino alla fine che questo gesto estremo venisse evitato» - ha dichiarato il parlamentare - «ma l'arroganza del governo e dell'Enel, che in tutti i modi si stanno contrapponendo al progetto integrato miniera-centrale-cattura stoccaggio CO2, ha superato ogni limite. La lotta durissima che attende i lavoratori non deve restare isolata, ma deve trovare il sostegno delle forze politiche e istituzionali».

 

DA STYLE.IT

  • News

    Benzinai in sciopero da martedì sera a venerdì mattina

    Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio hanno annunciato una protesta contro l'indifferenza del governo nei confronti delle denunce dei gestori

    • 1
    • 0
  • News

    Sciopero dei mezzi pubblici: tutti gli orari

    Venerdì 14 giugno a rischio treni, autobus, tram e metropolitane in molte città italiane

    • 0
    • 0
  • News

    Sciopero dei mezzi pubblici: tutti gli orari

    Lunedì 3 giugno a rischio treni, autobus, tram e metropolitane in molte città italiane

    • 2
    • 7
  • News

    Comunicato sindacale

    Prosegue lo stato di agitazione in tutte le redazioni Condé Nast. Martedì 14 maggio è stato proclamato uno sciopero

    • 6
    • 70

Commenti dal canale

TAG CLOUD