Decreto sulla sanità: ecco cosa prevede la bozza

di Francesca Porta 

Venerdì 31 agosto il Consiglio dei ministri discuterà la bozza del ministro Balduzzi. Ecco i punti principali

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Il ministro della Salute Renato Balduzzi - Foto LaPresse

Il ministro della Salute Renato Balduzzi - Foto LaPresse

Aggiornamento delle ore 18.20:

Nella seduta del preconsiglio dei ministri diversi dicasteri hanno sollevato dubbi di costituzionalità, di merito e di copertura per quanto riguarda il decreto Balduzzi. Spetta ora al premier Mario Monti decidere se spacchettare il testo (in un decreto e un ddl) o se rinviare il provvedimento.

In precedenza:

Nuove misure in arrivo sul fronte della salute e della sanità. Venerdì prossimo, 31 agosto, sul tavolo del Consiglio dei ministri arriverà la prima bozza di un decreto firmato dal ministro della Salute Renato Balduzzi.

Il provvedimento è composto da 27 articoli che mirano a promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute. Le nuove misure sono tante e tutte, come più volte specificato dal governo, sono ancora modificabili. Ecco i punti principali della bozza di decreto.

Fumo: il tabaccaio che vende sigarette ai minori di 18 anni sarà punito con una multa da 250 a 1000 euro. In caso di recidiva, la sanzione potrà arrivare ai 2000 euro e sarà accompagnata dalla sospesione per tre mesi della licenza all'esercizio dell'attività. Entro 18 mesi dall'entrata in vigore del decreto, i distributori automatici dovranno essere dotati di un sistema automatico di rilevamento dell'età dell'acquirente attraverso la lettura di un documento anagrafico.

Bibite: l'intenzione del governo è quella di introdurre una tassa sui superalcolici e sulle bibite analcoliche con zuccheri aggiunti e con edulcoranti. Previsto nei prossimi tre anni un prelievo, a carico dei produttori di queste bevande, di 7,16 euro ogni 100 litri introdotti nel mercato. Il ricavato sarà destinato al «finanziamento dell'adeguamento dei livelli essenziali di assistenza». ( SONDAGGIO: Cosa ne pensi?)

Gioco d'azzardo: i videopoker e altre macchinette con giochi d'azzardo non potranno essere installati «all'interno o in un raggio di 500 metri da istituti scolastici di qualsiasi grado, centri giovanili o altri istituti frequentati principalmente da giovani, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socioassistenzale, luoghi di culto».

Sushi e cibi crudi: i commercianti dovranno informare il consumatore di pesce fresco con appositi cartelli che indichino le precauzioni da prendere prima di mettersi a tavola (congelamento oltre i meno 20 gradi, ecc...). Obbligo di cartelli anche per chi vende latte e altri alimenti crudi. Chi non rispetta l'obbligo di esporre i cartelli sarà punito con una sanzione da 600 a 3500 euro.

Certificati di idoneità sportiva: inizialmente la bozza sembrava prevedere l'obbligo, per chi svolge attività sportiva anche non agonistica (piscina, corsi in palestra), di avere l'idoneità fisica certificata da un medico sportivo, non più solo da quello di famiglia. Ma su questo punto il governo ha smentito: «È un refuso, non è così».

Farmaci: prevista una revisione del prontuario terapeutico, che cancellerà i prodotti il cui impiego non viene più considerato utile. Saranno messe in campo nuove norme per la sperimentazione e si semplificheranno le procedure per la registrazione dei farmaci omeopatici.

Malattie rare: l'elenco delle malattie rare con cura a carico dello Stato sarà ampliato. Tra le altre patologie, verrà probabilmente inclusa nella lista anche la ludopatia, ovvero la dipendenza da gioco d'azzardo.

Medici di base: i medici di famiglia si riuniranno in aggregazioni di studi per garantire un servizio sul territorio 24 ore su 24.

Vertici Asl: la bozza prevede maggiore trasparenza per le nomine dei direttori generali delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Regionale.

Intraemonia e pagamenti: prevista la tracciabilità dei pagamenti ai medici che svolgono visite private fuori dall'ospedale (in assenza di spazi dedicati dall'azienda sanitaria regionale). I pagamenti dovranno essere effettuati con carte di credito e bancomat, non in contanti.

Fascicolo sanitario elettronico: la bozza prevede la digitalizzazione dei documenti sanitari. Il paziente avrà un fascicolo elettronico che conterrà «l'insieme dei dati e documenti digitali di tpo sanitario e sociosanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi».

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 7
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD