Pd, Laura Puppato sfida Bersani e Renzi

di Francesca Porta 

La capogruppo Pd in Regione Veneto ha annunciato l'intenzione di candidarsi alle primarie

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Laura Puppato - Foto tratta dalla pagina ufficiale di Facebook

Laura Puppato - Foto tratta dalla pagina ufficiale di Facebook

Pierluigi Bersani e Matteo Renzi non sono più soli a correre per il Partito Democratico nelle elezioni primarie del centrosinistra. Da ieri, giovedì 13 settembre, è sceso in campo un altro candidato. Anzi, una candidata: Laura Puppato.

Trevigiana, 55 anni, Laura Puppato ha iniziato a occuparsi di politica in seno al movimento ambientalista. Nel 2002 è stata eletta sindaco a Montebelluna, comune che ha amministrato per due mandati consecutivi. In quegli anni ha attirato le simpatie di Beppe Grillo, ma poi ha messo le cose in chiaro prendendo la tessera del Pd.

Nel 2009 si è candidata alle elezioni europee, mancando di poco la vittoria: con 60mila voti, infatti, Laura Puppato è risultata la prima dei non eletti nella circoscrizione Nord-Est. Nel 2010 è stata eletta in consiglio regionale con 26mila voti (sui 70mila ottenuti dal Pd), dove ora ricopre il ruolo di capogruppo del partito.

Ora ha deciso che i tempi sono maturi per fare un passo avanti. «Non posso vedere il mio partito dilaniarsi in una battaglia fratricida per le primarie, diventa una carneficina, quante energie stiamo perdendo?», ha detto la Puppato in un'intervista pubblicata ieri dal quotidiano Repubblica. «Abbiamo tutti la stessa tessera, possiamo provare a fare una proposta che si rivolga agli elettori e dica: questi siamo noi. Decidete».

Laura Puppato, dunque, si candida con Bersani e Renzi, non contro. «Servono l'energia di Renzi e la competenza di Bersani», ha detto la candidata. «Ciascuno faccia quello che sa fare e dica quali sono i suoi obiettivi. Mettiamo insieme le forze, non una contro l'altra».

Anche perché, dice la Puppato su Repubblica, l'Italia si trova in una situazione di emergenza. «Viviamo in un'epoca drammatica, i giovani non hanno lavoro, i loro padri che lo perdono si uccidono. Quale dev'essere lo scopo di un grande partito di sinistra se non indicare un orizzonte di sviluppo possibile?».

Ecco, dunque, le proposte. «Facciamo una politica urbanistica senza un metro quadro di costruzione in più. Ristrutturiamo, restauriamo. Abbiamo il Paese più bello del mondo, proteggiamolo», ha detto Laura Puppato. «Creeremo lavoro, cultura, bellezza, felicità . So di cosa parlo, l'ho fatto (a Montebelluna, ndr)».

Un'altra candidata, un altro progetto ambizioso. Un progetto che, in autunno, sarà valutato dagli elettori del centrosinistra accanto a quelli di Bersani e Renzi (all'interno del Pd) e a quelli degli altri due candidati alle primarie, Nichi Vendola e Bruno Tabacci.

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD