Nubifragio a Lipari,
30 milioni di danni

di Francesca Porta 

L'acqua e il fango hanno invaso strade, case e negozi. Il sindaco ha chiesto lo stato di calamità

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Immagine del nubifragio a Lipari tratta da un video di YouReporter.it

Immagine del nubifragio a Lipari tratta da un video di YouReporter.it

Trenta milioni di euro. È questo il bilancio, ancora provvisorio, dei danni causati dal nubifragio che sabato 16 settembre ha colpito l'isola di Lipari. Secondo quanto rilevato dalla Protezione Civile, si contano a decine le strade allagate, le case e i negozi invasi dal fango, le automobili danneggiate.

Dopo diverse ore di pioggia violenta e ininterrotta, il fiume che attraversa l'isola siciliana ha straripato, allagando via Carnevale, corso Vittorio Emanuele, via Roma e molte altre strade. L'acqua ha invaso case, negozi ed edifici pubblici, compresa la scuola media. Il preside è stato costretto a evacuare il pian terreno e a  trasferire 200 studenti al primo piano.

Ad aggravare la situazione ci ha pensato la discarica abusiva di materiale da risulta che viene utilizzata da trent'anni nel costone dell'Annunziata. Spinto dalle piogge, infatti, il dirupo è crollato e, insieme a tutti i suoi detriti, è stato trascinato a valle dal torrente. Altro fattore problematico è certamente il fatto che, negli ultimi decenni, a Lipari si è edificato su quasi tutti i corsi d'acqua.

Forestali, carabinieri, vigili del fuoco, polizia municipale, volontari della Protezione Civile, operai comunali e ditte locali si stanno prodigando con ruspe e mezzi meccanici per ripulire le vie principali. Intanto, il sindaco di Lipari Marco Giorgianni ha chiesto al governo Monti di riconoscere lo stato di calamità naturale.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD