Sallusti condannato a 14 mesi di carcere

di Francesca Porta 

La Cassazione ha confermato la condanna per Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale, per diffamazione a mezzo stampa nei confronti del magistrato Giuseppe Cocilovo

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Alessandro Sallusti - Foto AP/LaPresse

Alessandro Sallusti - Foto AP/LaPresse

Aggiornamento delle ore 20.30:

La Procura di Milano ha sospeso l'esecuzione della pena detentiva, in quanto non risultano a carico di Alessandro Sallusti cumuli di pena nè recidive. Ad annunciarlo è stato il procuratore Bruti Liberati. Il giornalista ha ora 30 giorni di tempo per chiedere al Tribunale di Sorveglianza una misura alternativa al carcere: l'affidamento ai servizi sociali, la detenzione domiciliare o la semilibertà.

In precedenza:

La quinta sezione penale della Cassazione ha confermato la condanna a 14 mesi di reclusione per Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale, per diffamazione a mezzo stampa nei confronti del magistrato Giuseppe Cocilovo.

Secondo i giudici, il verdetto emesso dalla Corte d'Appello di Milano il 17 giugno 2011 è corretto: l'articolo su Cocilovo pubblicato da Libero nel 2007 (firmato con uno pseudonimo, ma attribuito all'allora direttore Sallusti) conteneva notizie false e diffamatorie.

Sallusti, oltre ai 14 mesi di reclusione (senza condizionale), è dunque tenuto alla rifusione delle spese processuali, a risarcire la parte civile e a pagare 4.500 euro per il giudizio innanzi alla Suprema Corte.

A decidere dove e come il giornalista dovrà scontare la pena sarà la magistratura di Sorveglianza di Milano. Davanti a quel Tribunale, i suoi legali potrebbero chiedere una misura alternativa al carcere, per esempio i servizi sociali.

Il direttore de Il Giornale, dopo aver annunciato di aver rassegnato le dimissioni, ha dichiarato l'intenzione di scontare la pena in carcere. Intanto, il sito internet del quotidiano apre con il titolo «Vergogna».

La decisione della Cassazione è stata definita «sconvolgente» da molti giornalisti italiani e direttori di testata, così come dal segretario della Fnsi Franco Siddi. «È una norma illiberale nell'ordinamento di un Paese dalla Costituzione democratica», ha dichiarato. «Sconfigge e mortifica la libertà di espressione e priva un uomo della libertà personale».

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD