Costa Concordia, Schettino in aula: «Appurare la verità»

di Francesca Porta 

L'ex comandante della nave naufragata di fronte all'isola del Giglio partecipa all'udienza dell'incidente probatorio

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


L'ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino arriva
a Grosseto per l'udienza del processo - Foto AP/LaPresse

L'ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino arriva a Grosseto per l'udienza del processo - Foto AP/LaPresse

Tra indagati e parti offese, avvocati e familiari delle vittime, sono circa 500 le persone che oggi hanno partecipato all'udienza dell'incidente probatorio sul naufragio della Costa Concordia. Stipati nel Teatro Moderno di Grosseto, utilizzato per l'occasione come aula di Tribunale, i presenti hanno assistito alla prima parte dell'illustrazione della maxi perizia sulla scatola nera.

L'udienza, che potrebbe durare anche tutta la settimana, mira a rispondere, con i rilievi dei periti, ai 50 quesiti posti dal gip Valeria Montesarchio nella prima udienza e dunque a fare chiarezza su quanto accaduto la sera del 13 gennaio scorso, quando la nave Concordia si è incagliata di fronte all'isola del Giglio.

Per l'incidente, che ha causato la morte di 32 persone, sono indagati, tra gli altri, anche  l'ex comandante Francesco Schettino, il suo vice Ciro Ambrosio, l'ufficiale Salvatore Ursino e il responsabile dell'Unità di crisi di Costa Crociere Roberto Ferrarini. Tutti erano presenti all'udienza di oggi.

Il più atteso era, ovviamente, Francesco Schettino, che è entrato in aula da un ingresso secondario per questioni di sicurezza. L'ex comandante non potrà prendere la parola nel corso delle udienza di questa settimana, che si svolge completamente a porte chiuse, ma potrà confrontarsi con i suoi consulenti, dando indicazioni perché intervengano nella discussione.

Prima dell'inizio dell'udienza, un passeggero della nave si è avvicinato all'ex comandante, gli ha stretto la mano e ha detto: «Speriamo che la verità venga accertata». E Francesco Schettino, ricambiando il gesto, ha risposto: «Sì, la verità deve essere appurata».

Leggi anche:

>>Costa Concordia, l'equipaggio premiato come il migliore dell'anno

>>Costa Concordia, ecco il piano di rimozione della nave

>>Concordia, i periti: «Avaria prima del naufragio»

>>Ascolta la telefonata tra il comandante Schettino e la capitaneria

>>Storie della Concordia

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    • 8
    • 15
  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    • 3
    • 0
  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    • 3
    • 0
  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    • 6
    • 5

Commenti dal canale

TAG CLOUD