Elezioni regionali in Sicilia: i risultati in tempo reale

di Francesca Porta 

Domenica 28 ottobre gli elettori siciliani si sono recati alle urne per scegliere il presidente della Regione e i componenti del Consiglio regionale. Segui in diretta gli exit poll e i risultati

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Sicilia, si vota per eleggere il Consiglio regionale - Foto
AP/LaPresse

Sicilia, si vota per eleggere il Consiglio regionale - Foto AP/LaPresse

Ore 22.45: Scrutinio concluso in 5038 sezioni su 5038. Il nuovo presidente della Regione Sicilia è Rosario Crocetta (candidato Pd-Udc), che ha conquistato il 30,55% dei voti. Dietro di lui, il candidato del centrodestra Nello Musumeci con il 25,6% e il grillino Giancarlo Cancelleri con il 18,17%. Seguono Gianfranco Micchichè con il 15,3% dei voti e Giovanna Marano con il 6%. Come già anticipato, il primo partito dell'assemblea regionale, con il 14,83% delle preferenze, è il Movimento 5 Stelle.

Ore 21: Lo spoglio delle schede è quasi ultimato. Sono state scrutinate 4830 sezioni su 5038 e la percentuale di Crocetta rimane pressoché invariata: 30,7%.

Ore 18.30: È confermata la vittoria di Rosario Crocetta. Con oltre 4000 sezioni scrutinate su 5308, il candidato di Pd e Udc è nettamente in vantaggio con il 30,9% dei voti. Musumeci è al 25,2%, Cancelleri al 18,1% e Miccichè al 15,3%. Il primo partito è il Movimento 5 Stelle.

Ore 17: Con 3150 sezioni scrutinate, è ormai chiaro che il nuovo presidente della Regione Sicilia sarà Rosario Crocetta, ex sindaco antimafia di Gela. Il candidato di Pd e Udc, infatti, al momento ha ottenuto il 30,9% dei voti. Lo sfidante principale, Musumeci, è a ben sei punti di distanza. «Oggi è cambiata la storia della Sicilia», ha detto Crocetta. «Sono riuscito nel miracolo di mettere insieme movimenti non politici e partiti».

Ore 16: Dopo lo spoglio di 2290 sezioni, Crocetta è in vantaggio con il 30,8% dei voti. Il candidato del centrodestra Musumeci è al 24,8%, mentre il grillino Cancelleri è al 18,8%. Miccichè sembra rimanere stabile intorno al 14,9%. Il segretario del Pd Pierluigi Bersani ha commentato: «Se il risultato sarà quello che si sta delineando fin qui, per noi si tratta di risultati storici».

Ore 15: Con un quarto delle sezioni scrutinate, sembra ormai chiaro che Sel e Idv, che sostenevano la candidata Giovanna Marano, resteranno fuori dall'assemblea regionale.

Ore 14: Dopo lo spoglio di 1332 sezioni (su 5308), Crocetta è sempre in testa con il 31,3% dei voti, seguito da Musumeci (25,2%), Cancelleri (18,1%) e Micchichè (14,9%). In virtù del voto disgiunto, però, il primo partito è il Movimento 5 Stelle (14,4%), secondo il Pd (13,94%), terzo il Pdl (13,17%) e infine l'Udc (10,78%).

Ore 13: Con 716 sezioni scrutinate, il candidato di Pd e Udc Crocetta è al 31,8%, mentre quello del centrodestra Musumeci è al 26%. Mccichè è al 15,8%, mentre il candidato grillino Cancelleri è al 16,6%.

Ore 12.30: Dopo lo spoglio di 385 sezioni, Rosario Crocetta è in vantaggio col 32,79%, seguito da Musumeci (25,67%), da Miccicchè (17%) e da Cancelleri (15%). Il candidato di Pd e Udc sembrerebbe poter diventare il presidente della Regione.

Ore 12: Con 172 sezioni scrutinate, Crocetta è al 30,43%, seguito da Musumeci (28,59%) e Micchichè (18,11%). Il grillino Cancelleri è al 13,23%.

Ore 11.30: Dopo lo spoglio di 39 sezioni, è in testa il candidato Pd-Udc Rosario Crocetta con il 32,39% delle preferenze. Subito dopo Musumeci (25,99%) e il candidato del M5Stelle Cancelleri (16,41%). Micchichè è ora al 15,51%.

Ore 11: Smentiti i precedenti exit poll su Palermo. Con il 5% delle sezioni scrutinate, in città sta vincendo Musumeci con il 35% delle preferenze. Il candidato grillino Cancelleri arriva al 19%.

Ore 10.45: A Palermo i primi exit poll vedono in testa Giancarlo Cancelleri, candidato del Movimento 5 Stelle, con il 27,46% delle preferenze.

Ore 10: Secondo i primi dati, l'affluenza alle urne è stata del 47,42%. Oltre la metà degli elettori siciliani, dunque, ha scelto l'astensionismo. Alle regionali del 2008 aveva votato il 66,68% degli aventi diritto, ma in quel caso si votava anche il lunedì (non solo la domenica, come questa volta) e le regionali erano concomitanti alle politiche.

Ore 8: In tutte le 5307 sezioni della Regione Sicilia sono iniziate le operazioni di scrutinio. I candidati principali sono quattro: Nello Musumeci, esponente della Destra di Storace sostenuto da Pdl e Pid; Rosario Crocetta, ex sindaco antimafia di Gela sostenuto da Pd, Udc e Psi; Gianfranco Micchichè, sostenuto da Grande Sud, Fli e il Partito dei siciliani-Mpa; Gian Carlo Cancelleri, geometra alla prima esperienza politica candidato del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. L'elezione è a turno unico (senza ballottaggio): sarà eletto presidente della Regione il candidato che otterrà il maggior numero di voti.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD