Grillo: «Di Pietro è l'uomo giusto per il Quirinale»

di Francesca Porta 

Il leader del Movimento 5 Stelle candida Antonio Di Pietro come successore di Giorgio Napolitano: «Ha fatto degli errori, ma è onesto»

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Beppe Grillo e Antonio Di Pietro - Foto d'archivio -
LaPresse

Beppe Grillo e Antonio Di Pietro - Foto d'archivio - LaPresse

Il prossimo presidente della Repubblica? Beppe Grillo non ha dubbi: «L'uomo giusto è Antonio Di Pietro». Mentre l'Italia dei Valori è scossa dallo scandalo dei conti denunciato dalla trasmissione Report, il leader del Movimento 5 Stelle ha deciso di spezzare una lancia in favore di Antonio Di Pietro, candidandolo al Colle dalle pagine del suo blog.

«Ha commesso degli errori» - scrive Grillo sul leader dell'Idv - «ha inserito nel suo partito persone impresentabili come De Gregorio e Scillipoti, ha evitato, per scelte forse tattiche, prese di posizioni su Tav e G8, ma lui solo in Parlamento ha combattuto il berlusconismo. Lo ha fatto con armi spuntate, con una truppa abborracciata tenuta insieme unicamente dalla sua testardaggine e caparbietà».

«È sempre stato un isolato, mal sopportato dai pdmenoellini e odiato da tutti gli altri. Ha confuso talvolta la politica con la realpolitik e cercato un compromesso impossibile con partiti corrotti e in via di estinzione. Si è fidato fin troppo di persone a lui vicine, di signor nessuno che ne hanno sfruttato la popolarità, assecondando in modo acritico ogni sua richiesta», ha scritto Beppe Grillo.

E poi ha aggiunto, usando i consueti toni forti: «Però, in questi lunghi anni di inciucio tra il Pdl e il Pdmenoelle, senza di lui, in Parlamento si sarebbe spenta anche l'unica flebile luce rimasta accesa. La Camera non sarebbe stata differente dall'aula sorda e grigia evocata da Benito Mussolini o dall'attuale obitorio della democrazia di Rigor Montis».

«Può essere che Tonino abbia lanciato dei referendum pro domo sua, ma se abbiamo potuto votare contro il nucleare di Casini, Bossi, Fini e Berlusconi lo dobbiamo a lui, che ha raccolto e validato le firme necessarie. Solo per questo, dovremmo dirgli grazie», si legge ancora sul blog del leader del M5S.

«L'uomo ha un caratteraccio, non ascolta nessuno. Ma è onesto. Il mio auspicio è che il prossimo presidente della Repubblica sia Antonio Di Pietro, l'unico che ha tenuto la schiena dritta in un Parlamento di pigmei. Chapeau!».

E tu cosa ne pensi? Sei d'accordo con Beppe Grillo? Partecipa al sondaggio.

DA STYLE.IT

  • News

    Sergio Mattarella si taglia lo stipendio

    Il presidente della Repubblica ha rinunciato a una parte cospicua del suo stipendio

  • News

    Il Times incorona Angela Merkel donna dell'anno

    Angela Merkel è la donna del 2014 secondo il Times

  • News

    La Top Ten dei più potenti del mondo

    Il magazine Forbes pubblica la top ten del più potenti del mondo

  • mySelf

    Riforma della scuola & dintorni

    Riforma della scuola & dintorni

TAG CLOUD