Primarie centrosinistra, Bersani e Renzi a confronto

di Francesca Porta 

Mercoledì sera i due candidati al ballottaggio si sono confrontati su molti temi importanti: lavoro, evasione, economia e diritti civili. Chi ti ha convinto di più?

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

Pierluigi Bersani ha puntato sulla concretezza, Matteo Renzi sul sogno di rinnovamento. Il segretario ha parlato per metafore, il giovane sindaco per promesse. Uno indossava una cravatta a pois, l'altro ha deciso che la giacca era superflua. Chi ha vinto? È soggettivo.

Quel che è certo, però è che ieri sera su Rai Uno i due candidati al ballottaggio delle primarie del Pd hanno saputo confrontarsi molto più che civilmente. La parola giusta, forse, è serenamente. Dal lavoro alle pensioni, dall'evasione fiscale all'economia, dall'istruzione ai diritti civili, Bersani e Renzi sono riusciti a comunicare al pubblico le loro idee. Che a volte diverse, certo, ma che non sono mai troppo lontane nei principi di fondo.

I punti sui quali i due candidati si sono divisi sono stati principalmente tre: i finanziamenti ai partiti (Bersani vorrebbe dimezzarli, Renzi abolirli), le alleanze (Renzi non vuole Casini né Vendola, mentre Bersani ricorda che «l'ultima volta che abbiamo fatto tutto da soli ha vinto Berlusconi») e la riforma delle pensioni (Renzi non vuole toccarla, Bersani invece pensa a delle modifiche). Su molti altri temi (come la scuola, l'evasione fiscale, la precarietà), i due sfidanti concordano.

E non sono mancati, in un dibattito ricco di contenuti, anche i momenti divertenti. Le metafore di Bersani (che tanto ricordano l'imitazione di Maurizio Crozza) non si sono fatte attendere («C'è chi preferisce un passerotto in mano a un tacchino sul tetto», «in Inghilterra non ci si mette le dita nel naso»), ma anche Renzi ha strappato qualche risata: «Berlusconi ha deluso tutti, tranne Fede e la Santanché», «siamo passati da Pericle a Fiorito».

Se avete seguito il dibattito, sapete di cosa stiamo parlando. E, di certo, vi sarete fatti un'opinione. Perciò diteci, chi vi è piaciuto di più?

DA STYLE.IT

  • News

    Elezioni Regionali, come e quando si vota?

    Elezioni Regionali, come e quando si vota?

  • News

    Sergio Mattarella si taglia lo stipendio

    Il presidente della Repubblica ha rinunciato a una parte cospicua del suo stipendio

  • News

    Giorgio Napolitano si è dimesso. Toto Quirinale al via, voi chi votate?

    Giorgio Napolitano si è dimesso. Toto Quirinale al via, voi chi votate?

  • News

    Il Times incorona Angela Merkel donna dell'anno

    Angela Merkel è la donna del 2014 secondo il Times

TAG CLOUD