Senato, il Pdl lascia la maggioranza. Si teme crisi di governo

di Francesca Porta 

Dopo le dichiarazioni del ministro Corrado Passera sull'eventuale ritorno di Berlusconi, i senatori del Pdl hanno deciso di non votare il decreto Sviluppo

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Il premier Mario Monti - Foto AP/LaPresse

Il premier Mario Monti - Foto AP/LaPresse

Venti di crisi minacciano il governo Monti. Dopo il commento del ministro Corrado Passera sull'eventualità di un ritorno in campo di Silvio Berlusconi («non è un bene per l'Italia»), il gruppo Pdl in Senato ha deciso di non partecipare al voto di fiducia sul decreto Sviluppo. «Garantiremo il numero legale, ma non parteciperemo al voto», aveva annunciato il capogruppo Maurizio Gasparri. «La scelta vuole esprimere il passaggio a una posizione di astensione del nostro gruppo nei confronti del governo».

Il decreto Sviluppo ha comunque ottenuto la fiducia (su 167 votanti, 127 hanno votato a favore, 17 contrari e 23 astenuti), ma la situazione è alquanto tesa. Se, infatti, l'intenzione del Pdl fosse quella di non appoggiare più il Governo, ciò significherebbe che Mario Monti non ha più la maggioranza in Parlamento. Una prospettiva che porterebbe alla crisi di governo.

«È un fatto non indifferente, informerò subito il presidente della Repubblica», ha dichiarato il presidente del Senato Renato Schifani dopo il voto. Tanto più che nel primo pomeriggio il Pdl ha annunciato l'intenzione di astenersi alla Camera sulla fiducia al decreto sui costi della politica.

«Siamo all'irresponsabilità allo stato puro», ha commentato Pierferdinando Casini. Il leader dell'Udc ha parlato di «ore decisive per il Paese» e ha programmato per questa sera un incontro con Pierluigi Bersani. «Bisogna capire se si è trattata di un'astensione su un voto o di un'astensione politica», ha detto il segretario del Pd. «Se il Pdl insiste in un atteggiamento irresponsabile, pensiamo che Napolitano, con la sua saggezza, troverà il modo per condurre la vicenda in modo ordinato».

Intanto, il rischio della crisi di governo ha fatto salire lo spread a 330 punti.

Leggi anche:

>>Berlusconi pensa alla ridiscesa in campo, Passera: «Non è un bene»

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD