Berlusconi: «Siglata l'alleanza con la Lega»

di Francesca Porta 

Il Cavaliere ha annunciato la firma di un accordo politico tra Pdl e Carroccio in vista delle prossime elezioni politiche. Il candidato premier? Berlusconi indica Alfano, Maroni preferirebbe Tremonti

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Roberto Maroni e Silvio Berlusconi - Foto d'archivio -
AP/LaPresse

Roberto Maroni e Silvio Berlusconi - Foto d'archivio - AP/LaPresse

La travagliata storia d'amore tra Pdl e Lega Nord non è ancora finita. Dopo settimane di incontri e scontri, infatti, questa mattina Silvio Berlusconi ha annunciato ai microfoni di Rtl 102.5: «Questa notte all'una e trenta è stato firmato un accordo tra noi e il Carroccio. Ho firmato io e per la Lega Roberto Maroni, che sarà candidato in Lombardia. Io sarò il leader dei moderati, il premier sarà da decidere ove vincessimo».

I termini dell'accordo non sono ancora stati annunciati ufficialmente, ma sembrano già ben delineati: la Lega Nord ha accettato di allearsi con il Pdl a patto che il candidato premier non sia Berlusconi e che in Lombardia il candidato del centrodestra alla Regione sia Roberto Maroni. Due condizioni chiare e precise, dunque, che sembrerebbero essere state accettate dal Cavaliere.

«Io sono il leader della coalizione e, in caso di vittoria, deciderò con gli altri partiti che ne fanno parte chi è il candidato premier da proporre al capo dello Stato», ha infatti dichiarato Berlusconi. E quando Roberto Calderoli gli chiede in diretta di indicare un candidato, possibilmente giovane, lui risponde: «Io l'ho già fatto, ho già indicato Angelino Alfano come mio successore. Alfano potrebbe essere il nostro candidato premier».

Roberto Maroni ha confermato la firma dell'accordo, ma non sembra essere d'accordo con il Cavaliere sul nome del candidato premier. Secondo quanto dichiarato dal segretario, infatti, la Lega Nord preferirebbe Giulio Tremonti, ma «si deciderà insieme dopo le elezioni».

Se non farà il premier, quale sarà il ruolo di Silvio Berlusconi? «Io potrei fare il ministro dell'Economia», ha risposto l'ex premier. «Il mio obiettivo sarà quello di invertire totalmente la rotta da una politica economica recessiva di rigore e austerità a una crescita ed espansione. È difficilissimo, ci vuole capacità, esperienza e una maggioranza di un solo partito, senza dover rispondere a tanti partitini».

Leggi anche:

>>Speciale Elezioni Politiche 2013

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD