Alberto Musy, fermato il presunto attentatore

di Francesca Porta 

A dieci mesi dall'agguato, le forze dell'ordine hanno arrestato Francesco Furchì. Il movente sembra essere politico

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Il portone dell'abitazione di Musy, in via Barbaroux a Torino -
Foto AP/LaPresse

Il portone dell'abitazione di Musy, in via Barbaroux a Torino - Foto AP/LaPresse

Il 21 marzo dello scorso anno Alberto Musy, avvocato ed ex consigliere comunale dell'Udc, è stato gravemente ferito da sei colpi d'arma da fuoco sulla soglia del portone della sua abitazione in via Barabaroux, a Torino. L'agguato non gli è costato la vita, ma l'ha costretto in un letto d'ospedale, in coma.

Oggi, a oltre dieci mesi di distanza dall'agguato, la polizia di Torino ha fermato il presunto attentatore. Si tratta di Francesco Furchì, presidente dell'associazione culturale Magna Grecia Millenium, candidato alle ultime elezioni comunali nella lista civica guidata da Musy. L'uomo, con il volto coperto da un casco integrale, si sarebbe introdotto nel portone suonando il campanello di un vicino e chiedendo di entrare per consegnare un pacco, e si sarebbe nascosto per aspettare il ritorno di Musy. Quando l'avvocato è rientrato in casa, gli ha sparato.

Le indagini, coordinate dal pm Roberto Furlan, sono partite dall'esame delle celle telefoniche, incrociando nomi e numeri telefonici di tutti i cellulari segnalati quella mattina nelle vicinanze del luogo dell'attentato. Di non poco conto è stato poi il ritrovamento di un video in cui compariva un'immagine dell'attentatore.

Non è ancora chiaro il movente dell'attentato, ma sembra che Furchì nutrisse un forte risentimento nei confronti di Musy perché, dopo essersi impegnato nella campagna elettorale, non ha ottenuto nessuna carica comunale.

Leggi anche:

>>Torino, un uomo spara ad Alberto Musy

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD