Elezioni, Giannino: «Pronto a fare un passo indietro»

di Francesca Porta 

Dopo la polemica sul curriculum "truccato" sollevata da Luigi Zingales, il leader di Fare per fermare il declino ha annunciato: «Sono disponibile a qualsiasi tipo di soluzione»

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Oscar Giannino, leader del movimento Fare per fermare il declino
- Foto AP/LaPresse

Oscar Giannino, leader del movimento Fare per fermare il declino - Foto AP/LaPresse

«Se la mia credibilità totale offusca quella di Fare per fermare il declino, allora la mia credibilità totale si separa da Fare per fermare il declino». Sono queste le parole usate oggi da Oscar Giannino per annunciare la sua disponibilità a fare «un passo indietro» se la polemica scoppiata attorno al suo curriculum vitae rischiasse di minare la reputazione del movimento di cui è leader.

«Se è vero che si vota noi turandosi il naso, io me ne vado», ha dichiarato Giannino. «Mercoledì la direzione nazionale di Fare per fermare il declino valuterà la vicenda e io sono disponibile a qualsiasi tipo di soluzione». Anche a ritirarsi? «Sono disposto a sparire nel nulla», ha risposto Giannino.

Un colpo di scena potrebbe dunque irrompere nella campagna elettorale. E tutto per colpa di un Master a Chicago presente sul curriculum di Oscar Giannino ma in realtà mai conseguito. A far scoppiare il caso è stato nientemeno che Luigi Zingales, cofondatore di Fare per fermare il declino. «Ho scoperto che Giannino ha mentito in televisione sulle sue credenziali accademiche, dichiarando di avere un Master anche se non era vero», ha accusato ieri Zingales lasciando il movimento. «Anche la sua biografia presso l'Istituto Bruno Leoni riportava credenziali accademiche specifiche e, a quanto mi risulta false. Questo è un fatto grave, soprattutto per un partito che predica la meritocrazia, la trasparenza e l'onestà».

Da parte sua, Oscar Giannino ha spiegato di aver frequentato a Chicago delle lezioni di inglese tecnico-economico con un insegnante privato, non nell'ambito di un corso universitario. «Mi sono state attribuite online lauree e Master a Chicago e il mio gravissimo errore è stato non essermene accorto», ha dichiarato il candidato. «La discussione su questi titoli su Wikipedia andava avanti da tempo, ma io non uso Wikipedia e non me ne ero accorto. L'equivoco è nato perché io sono stato più volte a Chicago e perché la mia scuola economica di riferimento è quella».

«Anche il curriculum sbagliato sul sito dell'Istituto Leoni è dovuto a un giovane stagista che ha preso e messo dentro quanto trovato su Wikipedia. La cosa che mi fa stare peggio» - ha dunque concluso Giannino - «è la sofferenza e l'amarezza che ho provocato nella comunità dei nostri sostenitori».

Leggi anche:

>>Speciale elezioni politiche 2013

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD