Elezioni 2013: perché il Senato è importante?

di Francesca Porta 

L'appuntamento elettorale si avvicina e si sente continuamente parlare dell'importanza del risultato al Senato. Perché? Ecco come funziona la legge elettorale per quanto riguarda l'assegnazione dei seggi alla Camera e al Senato

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


L'aula del Senato - Foto AP/LaPresse

L'aula del Senato - Foto AP/LaPresse

Il 24 e 25 febbraio gli elettori italiani saranno chiamati a votare per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Le modalità di svolgimento delle consultazioni sono chiare, ma cosa succederà dopo il voto? Ovvero, come saranno ripartiti i seggi alla Camera e quelli del Senato? Perché i risultati al Senato sono ritenuti quelli più critici e importanti? Ecco cosa prevede, passo dopo passo, la nostra legge elettorale.

Le liste e i candidati

Con la legge 270/2005 l'elettore non sceglie direttamente i candidati. Il sistema prevede infatti liste bloccate nelle quali i candidati sono indicati dalle segreterie dei partiti (o dalle primarie interne) e vengono eletti secondo l'ordine di presentazione in base ai seggi ottenuti dalla lista.

Le soglie di sbarramento alla Camera

Per ottenere dei seggi alla Camera ogni coalizione deve conquistare almeno il 10% dei voti. Se la coalizione supera questo sbarramento, le liste singole a essa collegate dovranno superare il 2% dei voti per ottenere dei seggi. Se invece la coalizione non ottiene il 10%, le liste singole collegate dovranno superare il 4%. Sempre il 4% è la soglia necessaria per le liste non collegate a una coalizione.

Le soglie di sbarramento al Senato

Per ottenere dei seggi al Senato ogni coalizione deve conquistare almeno il 20% dei voti. Se la coalizione supera questo sbarramento, per ottenere dei seggi le liste singole a essa collegate dovranno superare il 3%. Se invece la coalizione non ottiene il 20%, le liste singole collegate dovranno superare la soglia dell'8%. Lo stesso parametro (l'8% dei voti) vale per le liste non collegate a una coalizione.

La ripartizione dei seggi alla Camera

Alla Camera i seggi sono ripartiti sulla base dei risultati nazionali. La coalizione che conquisterà il maggior numero di voti (qualunque sia la percentuale) su base nazionale otterrà il premio di maggioranza, ovvero l'assegnazione di 340 seggi su 618 (il 55%).

La ripartizione dei seggi al Senato

Al Senato i seggi sono invece ripartiti sulla base dei risultati regionali. Ogni regione italiana è rappresentata con un determinato numero di seggi (la Lombardia ne ha 49, il Lazio 28, la Sicilia 25, il Piemonte 22, la Toscana 18, ecc...) che vengono ripartiti tra le liste con un premio di maggioranza regionale. La coalizione che conquisterà il maggior numero di voti (qualunque sia la percentuale) in una regione otterrà quindi il premio di maggioranza, ovvero l'assegnazione del 55% dei seggi di quella regione. Qualche esempio: la coalizione che in Lombardia conquisterà la maggioranza dei voti otterrà 27 seggi sui 49 totali della Lombardia; chi otterrà la maggioranza nel Lazio avrà un premio di maggioranza che gli permetterà di avere 16 seggi sui 28 totali.

Perché il Senato è importante

Ecco dunque spiegata l'importanza dei risultati ottenuti al Senato. La diversa ripartizione dei seggi (su base nazionale alla Camera e su base regionale al Senato) potrebbe portare a una situazione di ingovernabilità. Se, infatti, alla Camera una coalizione otterrà sicuramente la maggioranza (almeno del 55%), non vale lo stesso per il Senato. A Palazzo Madama gli scenari possibili sono molteplici: la coalizione che ha ottenuto la maggioranza alla Camera potrebbe averla anche in Senato e riuscire a governare; la coalizione che ha ottenuto la maggioranza alla Camera potrebbe avere in Senato una maggioranza troppo risicata per governare serenamente; la coalizione che ha ottenuto la maggioranza alla Camera potrebbe non avere la maggioranza al Senato (perché in parità con un'altra coalizione o perché in minoranza).

Leggi anche:

>>Speciale elezioni politiche 2013

>>Elezioni politiche 2013: come si vota

>>Elezioni regionali 2013: come si vota

>>Sconti su treni, aerei e autostrade per gli elettori

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD