Elezioni politiche 2013:
i risultati in tempo reale

di Francesca Porta 

Il 24 e il 25 febbraio gli italiani si sono recati alle urne per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Segui in diretta gli exit poll e i risultati

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Exit poll e risultati in tempo reale - Foto Ansa

Exit poll e risultati in tempo reale - Foto Ansa

Ore 6.00: Lo spoglio delle schede si è concluso. Ecco i risultati definitivi.

Alla Camera vince la coalizione di centrosinistra guidata da Pierluigi Bersani con il 29,5%. A solo 0,4 punti percentuali di distanza si posiziona il centrodestra di Silvio Berlusconi, che ottiene il 29,1%. Il Movimento 5 Stelle ottiene il 25,5%, mentre Mario Monti si attesta sul 10,5%. Antonio Ingroia e Oscar Giannino non superano la soglia di sbarramento.

Al Senato la coalizione di centrosinistra guidata da Bersani ottiene il 31,6% dei voti e 120 seggi, mentre il centrodestra di Berlusconi il 30,7% e 117 seggi. Beppe Grillo arriva al 23,8%, ottendendo 54 seggi, mentre Mario Monti è al 9,1% (18 seggi). Anche qui Ingroia e Giannino non superano la soglia di sbarramento. Il Senato è spaccato a metà e c'è il rischio serio di non riuscire a governare.

>>Bersani vince alla Camera, ma il Senato è ingovernabile

 

Ore 00.40: Il segretario del Pdl Angelino Alfano ha annunciato l'intenzione di chiedere al ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri di non ufficializzare i dati, in quanto lo scarto tra le due coalizioni sarebbe troppo irrisorio per proclamare un vincitore e assegnare il premio di maggioranza (negli Usa si direbbe «too close to call») senza procedere a ulteriori verifiche.

Ore 00.30: Con 60.300 sezioni scrutinate su 60.431, al Senato il centrosinistra è al 31,6% con 120 seggi, mentre il centrodestra è al 30,6 con 115 seggi. Grillo è al 23,8% (58 seggi), Monti al 9,1% (16 seggi). Alla Camera, invece, con 61.026 sezioni scrutinate su 61.440 il centrosinistra è al 29,5%, mentre il centrodestra è al 29,1%. Il M5S si attesta al 25,5%, Scelta Civica al 10,6%.

Ore 23.57: Il segretario del Pd Pierluigi Bersani ha dichiarato: «Il centrosinistra ha vinto alla Camera e per numero di voti anche al Senato. È evidente a tutti che si apre una situazione delicatissima per il Paese. Gestiremo le responsabilità che queste elezioni ci hanno dato nell'interesse dell'Italia».

Ore 23.20: Con 59.490 sezioni scrutinate su 60.431, al Senato Pierluigi Bersani è al 31,6% con 113 seggi, mentre Silvio Berlusconi è al 30,6% con 114 seggi. Beppe Grillo è al 23,8% (68 seggi) e Mario Monti al 9,1% (con 16 seggi). Alla Camera le sezioni scrutinate sono 59.550 su 61.446: in testa Bersani con il 29,6%, seguito a brevissima distanza da Berlusconi (29,1%) e da Grillo (25,5%). Mario Monti è al 10,6%.

Ore 22.45: Mario Monti, premier uscente e leader dei centristi, ha parlato di «risultato soddisfacente» per Scelta Civica. «Mi permetto di formulare un auspicio: un governo che faccia meglio, faccia di più e non dissipi i molti sacrifici che i cittadini italiani hanno fatto».

Ore 22.30: Con 58.139 sezioni su 60.431, al Senato il centrosinistra è al 31,7% con 104 seggi, mentre il centrodestra è al 30,6 con 123 seggi. Grillo è al 23,8% (57 seggi), Monti al 9,1% (17 seggi). Alla Camera, invece, con 54.836 sezioni scrutinate su 61.440 il centrosinistra è al 29,8%, mentre il centrodestra è al 28,9%. La forbice è molto stretta.

Ore 22.10: Enrico Letta, vicesegretario del Partito Democratico, ha preso la parola per ringraziare gli elettori che hanno dato il proprio voto al centrosinistra. «Siamo in testa al Senato e speriamo di essere in testa anche alla Camera. Ma al Senato non c'è la maggioranza, faremo le nostre riflessioni interne. L'elettorato è in ribellione, molti italiani hanno seguito proposte demagogiche».

Ore 21.40: Alla Camera le sezioni scrutinate sono ora 48.353 su 61.446. In testa Pierluigi Bersani con il 30,2%, seguono Silvio Berlusconi con il 28,5% e Beppe Grillo con il 25,5%. Mario Monti è al 10,5%, mentre Antonio Ingroia si ferma al 2,2% e Oscar Giannino si attesta attorno all'1%.

Ore 21.15: Con 54.304 sezioni scrutinate su 60.431, i risultati al Senato sembrano essersi attestati sul 31,9% e 104 seggi per la coalizione di Bersani; 30,4% e 123 seggi per la coalizione di Berlusconi; 23,8% e 57 seggi per il Movimento 5 Stelle; 9,2% e 17 seggi per la lista Monti. Il leader del M5S Beppe Grillo ha dichiarato: «Questa è un'avventura fantastica. Non faremo alleanze, niente inciuci con noi».

Ore 20.45: Il segretario del Pdl Angelino Alfano ha dichiarato: «Ho sentito Berlusconi per ringraziarlo di questo straordinario risultato che si deve alla sua tenacia, al suo sforzo generoso, alla sua grinta e alla sua fede nel successo».

Ore 20.20: Con 51.355 sezioni scrutinate su 60.431, al Senato il centrosinistra è al 31,9% (104 seggi, il centrodestra al 30,3% (123 seggi), il M5S al 23,8% (57 seggi) e Mario Monti al 9,1% (17 seggi). Alla Camera, invece, con 31.770 sezioni scrutinate su 61.446, il centrosinistra è al 31,1%, mentre il centrodestra al 27,5% e il M5S al 25,6%. Mario Monti arriva al 10,4%, Ingroia al 2,3% e Giannino all'1,2%.

Ore 19.40: Sono arrivati i primi dati ufficiali sulla Camera dei Deputati. Con 23.571 sezioni scrutinate su 61.446, il centrosinistra è al 31,7%, mentre il centrodestra al 26,9% e il M5S al 25,5%. Mario Monti è al 10,4%, mentre Antonio Ingroia si ferma al 2,2% e Oscar Giannino all'1, 2%. Il primo partito è il Pd con il 27,2% dei voti.

Ore 19: Con quasi 40 mila sezioni scrutinate su 60.431, al Senato Bersani raggiunge il 32,4%, mentre Berlusconi il 29,7%. In virtù del premio di maggioranza su base regionale, però, è Berlusconi a ottenere il maggior numero di seggi (123 contro i 104 di Bersani). Beppe Grillo è al 24% (58 seggi) e Mario Monti al 9,1% (16 seggi).

Ore 18: I dati reali del Senato (con 20 mila sezioni scrutinate su 60.431) vedono Pierluigi Bersani al 33,4%, Silvio Berlusconi al 28,3%, Beppe Grillo al 24,3%, Mario Monti al 9,1%, Antonio Ingroia all'1,8%, Oscar Giannino allo 0,9%. Le proiezioni sono invece diverse: il centrodestra sarebbe in testa con il 31,3%, mentre il centrosinistra sarebbe al 30%.

Ore 17.30: I primi dati reali, diffusi dal Ministero dell'Interno, vedono il centrosinistra al 34,6%, il centrodestra al 27,1%, il M5S al 24,4%. Mario Monti si ferma al 9,1%, Ingroia all'1,7%, Giannino allo 0,9%. Le percentuali sono calcolate con 10.722 sezioni scrutinate su 60.431.

Ore 17: Secondo le proiezioni su un campione del 55%, al Senato il centrodestra è avanti con il 31,3%, mentre il centrosinistra si attesta attorno al 30,1%. Il Movimento 5 Stelle arriva al 24,6%, mentre Mario Monti si ferma all'9,4%. Il primo partito è il Pd, con il 25,5%.

Ore 16.30: Secondo i primi dati, il primo partito al Senato sarebbe il Movimento 5 Stelle.

Ore 16.15: Le prime proiezioni ribaltano i dati degli istant poll. Al Senato il centrodestra sarebbe al 31%, il centrosinistra al 29,5%, il Movimento 5 Stelle al 25,1%, Mario Monti al 9,6%. La copertura del campione è del 13,85%.

Ore 15.30: I primi istant poll vedono, alla Camera, il centrosinistra tra il 34 e il 38%, il centrodestra tra il 28 e il 32%, i centristri tra il 7,5 e il 10,5%. Il Movimento 5 Stelle arriva al 19-21%, mentre Antonio Ingroia si ferma al 2-3%. L'1% per Fare per fermare il declino.

Ore 15.15: I primi istant poll vedono, al Senato, il centrosinistra tra il 36 e il 38% e il centrodestra tra il 30 e il 32%. Il Movimento 5 Stelle si attesta tra il 17 e il 19%, mentre la coalizione di Mario Monti arriva al 7-9%. Si ferma al 2-3% Rivoluzione Civile, all'1,5% Oscar Giannino.

Ore 15: Sono iniziate le operazioni di scrutinio. Prima si svolgerà lo spoglio delle schede del Senato, a seguire saranno scrutinate le schede della Camera. Le prime proiezioni dovrebbero arrivare intorno alle ore 16.

Leggi anche:

>>Speciale elezioni politiche 2013

>>Notizie e approfondimenti in diretta streaming

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD