Grillo: «Bersani morto che parla, non voteremo fiducia»

di Francesca Porta 

Il leader del Movimento 5 Stelle ha invitato Pierluigi Bersani a dimettersi e ha annunciato l'intenzione di non votare la fiducia al governo

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Beppe Grillo - Foto AP/LaPresse

Beppe Grillo - Foto AP/LaPresse

«Bersani è uno stalker politico. Da giorni sta importunando il Movimento 5 Stelle con proposte indecenti invece di dimettersi, come al suo posto farebbe chiunque altro». Sono queste le parole scritte oggi da Beppe Grillo in risposta all'apertura accennata ieri dal segretario del Pd nei confronti dei grillini.

La risposta del leader del movimento non potrebbe essere più chiara. «Il M5S non darà alcun voto di fiducia al Pd (né ad altri)», ha infatti scritto Grillo sul suo blog. «Voterà in aula le leggi che rispecchiano il suo programma, chiunque sia a proporle. Se Bersani vorrà proporre l'abolizione dei contributi pubblici ai partiti sin dalle ultime elezioni, lo voteremo di slancio, se metterà in calendario il reddito di cittadinanza lo voteremo con passione».

Il post è intitolato «Bersani, morto che parla» ed è accompagnato da un fotomontaggio della locandina del celebre film di Totò poco lusinghiero nei confronti del segretario del Pd. «È riuscito persino a perdere vincendo», ha poi continuato il leader del M5S. «Ha superato la buonanima di Waterloo Veltroni».

I toni utilizzati da Grillo non sono certo leggeri. E questo non è piaciuto a molti dei militanti del Movimento 5 Stelle, che sul blog hanno lasciato commenti che denotano delusione. «Non è questo il movimento per il quale ho combattuto» - scrive ad esempio un elettore - «Beppe, non farci pentire, ascolta il tuo elettorato». Un altro rincara: «Per attuare il programma e per il bene del Paese è fondamentale il dialogo col centrosinistra». In centinaia hanno già firmato una petizione online che invita Grillo a votare la fiducia al governo.

La replica di Pierluigi Bersani, invece, è lunga un tweet: «Quel che Grillo ha da dirmi, insulti compresi, lo voglio sentire in Parlamento. E lì ciascuno si assumerà le proprie responsabilità».

Leggi anche:

>>Bersani: «Il M5S dica cosa vuole fare»

>>Bersani vince alla Camera, ma il Senato è ingovernabile

>>Politiche: i risultati definitivi

>>Speciale elezioni politiche 2013

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà