Napoli, crolla parte di un palazzo. Si scava tra le macerie

di Francesca Porta 

È crollata l'ala di un edificio in via Riviera di Chiaia, vicino al lungomare

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Il palazzo si trova in via Riviera di Chiaia - Foto Ansa

Il palazzo si trova in via Riviera di Chiaia - Foto Ansa

Aggiornamento delle ore 15: I soccorritori al lavoro in via Riviera di Chiaia hanno appurato che il crollo del palazzo non ha causato vittime, né feriti.

In precedenza:

Un palazzo è parzialmente crollato questa mattina nel centro di Napoli, in via Riviera di Chiaia. Secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa, il crollo ha interessato un blocco di circa sei finistre e balconi del primo e del secondo piano dell'edificio.

Sul posto sono accorse quattro squadre di vigili del fuoco, diverse ambulanze e le forze dell'ordine. I soccorritori, coadiuvati dai cani, stanno scavando tra le macerie nel tentativo di capire se qualcuno è stato travolto dal crollo. Si temono vittime.

Diversi detriti sono caduti in strada, schiacciando un'automobile dei vigili urbani. I due agenti stanno bene: al momento del crollo erano appena usciti dalla vettura e sono riusciti a scappare. Danneggiato anche un bus dell'Anm, l'azienda napoletana mobilità, che fortunatamente non aveva a bordo passeggeri.

L'edificio si trova di fronte al cantiere della linea 6 della metropolitana in Piazza della Repubblica. Alcune delle persone che erano presenti all'interno dello stabile hanno riferito di aver avvertito degli scricchiolii prima del crollo.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà